Home Tecnologie Cloud 2019, l'anno della Cloud Transformation: +18% rispetto al 2018

2019, l’anno della Cloud Transformation: +18% rispetto al 2018

-

Tempo di lettura: 2 minuti

La nona edizione dell’Osservatorio Cloud Transformation, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, mostra che il 2019 è stato l’anno del cloud: il mercato italiano 2019 vale 2,77 miliardi di euro, con una crescita del 18% rispetto al 2018; manifattura, banche e telco-media sono i settori che investono di più; il 54% delle organizzazioni vanta una situazione ibrida e, nel 21% dei casi, ha un approccio ormai totalmente cloud.

Crescono (+11%) i servizi infrastrutturali residenti presso fornitori esterni, raggiungendo un totale di investimenti pari a 661 milioni di euro, mentre la spesa in Platform as a Service (PaaS) fa segnare una crescita del 38%, arrivando a contare il 16% del volume complessivo di spesa.

“Il 2019 ha rispettato le previsioni ed è stato l’anno del cloud. Nonostante in questo percorso di trasformazione permanga una situazione a differenti velocità – ravvisiamo ancora un po’ di ritardo da parte delle PMI – abbiamo potuto osservare una crescita nella sensibilità e nella volontà di investire in queste soluzioni. Il nostro è un approccio ibrido e multi cloud: le soluzioni applicative offerte e gestite in cloud coprono diversi ambiti dei progetti di digital transformation. Dall’ERP di quarta generazione come AGEVOLE, la nuova piattaforma nativa web e mobile e offerta come SaaS, alla piattaforma DOCSWEB, per la gestione mobile di workflow e content management: sono sempre di più le aziende alla ricerca di servizi infrastrutturali che si affidano a noi e che scelgono di delegarci la gestione della rete e dei data center, perché per un’azienda è sempre più complicato tenere il passo dell’innovazione tecnologica, assicurando la totale sicurezza e il rispetto delle normative, sottolinea Corrado Dati, ITSM Business Unit Manager di SB Italia, società specializzata in soluzioni IT per la gestione, l’integrazione e la digitalizzazione dei processi aziendali. Dotiamo il cliente di una leva per il business, togliendogli ogni preoccupazione sull’infrastruttura IT: l’offerta di SB Italia si caratterizza per la flessibilità e l’adattabilità alle specifiche esigenze di ogni realtà. Non si tratta di un’offerta standard, ma di un progetto che parte da un’accurata analisi dei requisiti del cliente per costruire la migliore risposta dal punto di vista applicativo e dell’infrastruttura a supporto.”

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    Eleonora Faina

    Eleonora Faina è il nuovo Direttore Generale di Anitec-Assinform

    Con la nomina della dottoressa Faina, l’associazione intende rafforzare il proprio contributo alla definizione delle politiche e azioni - nazionali ed europee - in materia di digitalizzazione del Paese
    Dispositivi mobile: il decalogo della sicurezza aziendale

    Dispositivi mobile: il decalogo della sicurezza aziendale

    Una violazione della sicurezza via mobile può avere un impatto devastante sull’intera infrastruttura IT
    Cerved sceglie Bitrock gestire i dati in modo resiliente e scalabile

    Cerved sceglie Bitrock gestire i dati in modo resiliente e scalabile

    Risultati: replicazione continua dei dati, processi quasi in tempo reale, regole aziendali centralizzate, modularità e affidabilità
    Completata chiamata dati 5G a lungo raggio su rete commerciale USA con mmWave

    Completata chiamata dati 5G a lungo raggio su rete commerciale USA con mmWave

    U.S. Cellular, Qualcomm ed Ericsson hanno raggiunto la distanza di oltre 5 km e la velocità di oltre 100 Mbps
    Social Network: quanto li hanno usati gli italiani nel 2020?

    Social Network: quanto li hanno usati gli italiani nel 2020?

    I nostri connazionali passano quasi 2 ore ogni giorno sui social, con un aumento dell'81% durante la quarantena