Aperta la call per partecipare a Smau Milano; a inizio settembre Invitalia lancerà ufficialmente l’iniziativa sull’Open Innovation rivolta alle realtà del territorio

Tutte le opportunità di open innovation per le startup campane
Tempo di lettura: 3 minuti

Sono tre le nuove opportunità di cui le startup campane e le realtà innovative del territorio potranno usufruire per incontrare mercati e mondo delle imprese. La prima riguarda Smau Milano, a FieraMilanoCity, dal 22 al 24 ottobre: 15 tra startup e spin-off del territorio e 5 tra organismi di ricerca, DAT, APP, uffici di trasferimento tecnologico delle Università, incubatori, acceleratori, abilitatori avranno la possibilità di partecipare gratuitamente a SMAU Milano, l’evento internazionale di riferimento in Italia dedicato all’innovazione per le imprese.

Potranno candidarsi le realtà interessate a trovare nuovi clienti e presentare il proprio prodotto o servizio ad una platea di oltre 30.000 imprenditori e manager. Le realtà selezionate potranno partecipare a un programma articolato di incontri e matching, momenti di presentazione e speed pitching ed incontrare, in ottica Open Innovation, i principali player dell’innovazione, imprese, pubbliche amministrazioni, così come investitori e operatori internazionali, interessati ad investire negli ecosistemi dell’innovazione italiani.

Saranno 15 le startup e spin-off del territorio e 5 gli organismi di ricerca, DAT, APP, uffici di trasferimento tecnologico delle Università, incubatori, acceleratori, abilitatori che, invece, saranno selezionati per partecipare all’edizione di SMAU Napoli, in programma il 12 e 13 dicembre.

A commento della partecipazione della Regione Campania a Smau Milano e dell’appuntamento a Napoli, Valeria Fascione, assessore all’Innovazione, Startup e Internazionalizzazione della Regione Campania, afferma: “La Regione Campania intende promuovere l’imprenditoria innovativa e favorirne la crescita e lo sviluppo sui mercati nazionali e internazionali. Per questo motivo abbiamo avviato con Smau un percorso che ci porta ogni anno a presentare, dapprima ai mercati internazionali, con le tappe di Smau a Londra e Berlino, e poi alle imprese italiane e campane, con le tappe di Milano e Napoli, le nostre eccellenze innovative: startup, ma non solo, anche incubatori, acceleratori, organismi di ricerca, distretti e abilitatori.”

A queste parole seguono quelle di Pierantonio Macola, Presidente di Smau, il quale afferma: “La Campania ha saputo creare un hub dell’innovazione a livello mondiale e ha dimostrato di poter coltivare talenti in grado di brillare a livello internazionale: lo abbiamo visto anche di recente, nelle tappe SMAU di Berlino e Londra, dove i protagonisti dell’ecosistema dell’innovazione campano hanno avuto modo di allacciare relazioni con corporate e abilitatori tedeschi e britannici, che possono accelerare la loro crescita e favorire una più rapida affermazione sui rispettivi mercati di riferimento.”

La seconda opportunità dedicata agli innovatori del territorio sarà presentata, in anteprima per le imprese campane, da Invitalia, Agenzia nazionale per lo Sviluppo. Si tratta di un’iniziativa sull’Open Innovation che verrà ufficialmente lanciata a inizio settembre.

Oggi, mercoledì 10 luglio, alle ore 14.00, è in programma un incontro per fornire informazioni sulle modalità di partecipazione alla call, con preziosi consigli per prepararsi al meglio all’incontro con nuovi partner nazionali e internazionali.

All’evento partecipa anche Lucia D’Arienzo, Senior Expert RIS3 – Open Innovation di Sviluppo Campania, per presentare la piattaforma di Open Innovation della Regione Campania e le diverse opportunità per le startup e le PMI regionali offerte dalla piattaforma.

La call, dedicata alle startup, per partecipare a Smau Milano e Smau Napoli è disponibile qui.

La call, dedicata agli organismi di ricerca, Distretti e abilitatori, per partecipare a Smau Milano e Smau Napoli è disponibile qui.