Gallinari, un pioniere nella ricerca sulle reti neurali in Francia e in Europa, guiderà un team di ricerca nel Criteo AI Lab di Parigi

Criteo, la piattaforma pubblicitaria per l’open Internet, ha annunciato l’ingresso in azienda di Patrick Gallinari, noto ricercatore francese, conosciuto per la sua esperienza nel campo delle reti neurali e come precursore del deep learning.

Prima di entrare nel Criteo AI Lab, Gallinari è stato Director of the Computer Laboratory presso la prestigiosa Università Sorbona di Parigi. Nei dieci anni presso l’Università Sorbona, Gallinari è stato responsabile del team MLIA (Machine-Learning e Information Access). Ha insegnato apprendimento statistico e ha seguito gli studenti di dottorato su argomenti chiave in questo campo. Il suo lavoro si concentra sugli aspetti algoritmici del machine learning e sulle competenze applicative che coinvolgono l’analisi dei dati semantici. Gallinari lavora anche alla modellazione di sistemi dinamici e alla loro applicazione in aree ad alto rischio, come le scienze del clima.

Pioniere della ricerca sui network neurali in Francia e in Europa dagli anni ’80, Gallinari parteciperà all’animazione scientifica del Criteo AI Lab e lavorerà con un team di ricercatori per supportare e sviluppare la ricerca nel deep learning.

“Negli ultimi anni, l’interesse e gli investimenti nella ricerca sull’intelligenza artificiale e il deep learning sono aumentati rapidamente in Francia. Il lancio del Criteo AI Lab ha contribuito notevolmente alla credibilità e all’avvio di questo movimento. Non vedo l’ora di prestare la mia visione accademica e industriale all’importante lavoro già svolto dall’eccellente team di ricerca del Criteo AI Lab”, ha affermato Gallinari.

“Sono lieto che oggi Patrick faccia parte dei ricercatori di deep learning all’interno del Criteo AI Lab”, ha dichiarato Suju Rajan, SVP e Head of Research di Criteo AL Lab. “Sin dalla creazione del laboratorio, la nostra ambizione è stata di creare un link fra l’eccellenza accademica e i dati e i problemi reali legati al machine learning che sperimentiamo in Criteo. Come pioniere nella ricerca sui network neurali, l’esperienza e il mandato di Patrick ci consentiranno di accelerare la ricerca nel deep learning del Criteo AI Lab”. Creato nel giugno 2018, il Criteo AI Lab è composto da 80 ingegneri e ricercatori. La mission è di essere un centro di eccellenza nella ricerca sul deep learning e sull’intelligenza artificiale e di esplorare l’impatto dell’IA su scala globale sulla pubblicità e il commerce. Oltre a sviluppare nuove applicazioni incentrate sull’utente, il Criteo AI Lab pubblica le proprie ricerche in forum pubblici e sviluppa strumenti open source per stimolare la collaborazione. Il Criteo AI Lab fornisce inoltre ai ricercatori i mezzi per applicare le loro ricerche al mondo reale e migliorare così l’esperienza di miliardi di utenti Internet. Infine, i programmi del Criteo AI Lab si estendono alle università, consentendo loro di partecipare alla ricerca industriale e Criteo finanzia stage, PhD e ricerche post-dottorato per preparare la prossima generazione di leader.