Home News Immobiliare Academy, al via l'iniziativa di Immobiliare Labs

Immobiliare Academy, al via l’iniziativa di Immobiliare Labs

-

Tempo di lettura: 2 minuti

Partirà ufficialmente il prossimo 5 febbraio la prima classe di Immobiliare Academy, l’accademia professionale di Immobiliare.it che ha lo scopo di formare e assumere nuovi talenti della tecnologia. L’iniziativa si inserisce all’interno di una campagna di recruiting che ha come obiettivo l’assunzione entro il 2019 di 40 tecnici e programmatori per il team di Immobiliare Labs, il dipartimento IT dell’azienda che sviluppa al suo interno le tecnologie e le app del gruppo.

I percorsi di stage dell’Academy avranno per protagonisti non solo giovani appassionati di programmazione, ma anche disoccupati o lavoratori di altri settori che, pur non avendo la possibilità di seguire un corso universitario, hanno frequentato scuole di formazione professionale per reinventarsi nel mondo dell’IT.

In questa prima classe di stage, dedicata alla formazione e all’assunzione di sviluppatori front-end – vale a dire tecnici dedicati alla realizzazione dei siti del gruppo – sono state reclutate sei persone tramite una selezione volta a sondare le potenzialità e le motivazioni individuali.

Le risorse saranno inserite in azienda con uno stage retribuito di sei mesi che si strutturerà con un 70% delle ore dedicate ai corsi di formazione in aula, tenuti da docenti interni a Immobiliare.it che si avvarranno delle più avanzate tecnologie di insegnamento per ottimizzare il processo di apprendimento, e un 30% di attività lavorativa insieme ai team tecnologici. L’eventuale assunzione sarà definita al termine del percorso, in base ai risultati ottenuti da ciascuno.

Dopo il primo corso di formazione dedicato allo sviluppo di applicazioni front-end, l’Academy si rivolgerà anche ad altri settori, da quello dell’amministrazione di sistemi Linux allo sviluppo di software e servizi di back-end.

“Immobiliare Academy è un altro passo verso il nostro obiettivo di ingrandire il team tecnologico per offrire servizi sempre più all’avanguardia a chi cerca casa e agli operatori del mattone ­– dichiara Aldo Armiento, CTO di Immobiliare.it. Siamo anche molto orgogliosi dell’apporto etico di questa iniziativa: l’Academy apre le porte dell’azienda a disoccupati e giovani che per motivi personali hanno dovuto abbandonare gli studi. A loro offre la possibilità di approfondire le tecnologie apprese nei percorsi di studio, sia col supporto didattico dei migliori programmatori che vantiamo in azienda sia applicandole direttamente sul campo all’interno dei nostri Labs.”

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    Cyber Threat Intelligence: decisioni proattive grazie alla data analytics

    Analisti esperti in intelligence devono prendere decisioni sulla base di dati in real time, selezionati e processati
    Italia in vetta alle classifiche mondiali per malware e ransomware

    Italia in vetta alle classifiche mondiali per attacchi malware e ransomware

    Il nostro Paese è l’ottavo al mondo più colpito dai malware e l’undicesimo per attacchi ransomware
    Backup LTE TWT

    TWT Backup LTE: connessione 4G per garantire la business continuity

    Ideale per le imprese che non possono permettersi interruzioni di connettività grazie alla clonazione dell’IP che consente di mantenere la continuità di tutti i servizi avanzati
    Physics for Technologies and Innovation: ML alla Cattolica di Brescia

    Physics for Technologies and Innovation: Machine Learning alla Cattolica di Brescia

    Il percorso di studi è erogato in inglese con un’ampia scelta di corsi nei campi di Innovation Management e Data Science
    Ecosistema FinTech italiano: prospettive post Covid-19

    Ecosistema FinTech italiano: prospettive post Covid-19

    Cresciuti dal 2016 al 2019 i finanziamenti alle startup attive nel settore, con un CAGR di oltre il 60%