Oltre 50 i workshop gratuiti, 10 Smau Live Show, 21 casi di successo di imprese ed enti locali del territorio, vincitori del Premio Innovazione Smau, 50 realtà campane altamente innovative tra cui 15 startup e 5 distretti, aggregati e organismi di ricerca: questi i numeri della sesta edizione di Smau Napoli, l’evento promosso da Regione Campania – Assessorato all’Innovazione, Startup e Internazionalizzazione – organizzato in collaborazione con Sviluppo Campania che si svolgerà fino a venerdì 14 dicembre al padiglione 6 della Mostra d’Oltremare

smau

Si aprirà domani al Padiglione 6 della Mostra d’Oltremare la sesta edizione di Smau Napoli, l’evento, promosso da Regione Campania – Assessorato all’Innovazione, Startup e Internazionalizzazione – organizzato in collaborazione con Sviluppo Campania e dedicato all’innovazione e alla creazione di nuove occasioni di business tra ecosistema dell’innovazione e Sistema imprenditoriale e che ha come primario obiettivo l’attuazione e la comunicazione della RIS3, la strategia di Regione per uno sviluppo sostenibile e inclusivo del contesto campano, fondato sull’integrazione del sistema dell’innovazione con quello produttivo-economico e socio-istituzionale.

A commento del ruolo di primaria importanza assunto dalla Regione Campania sul fronte dell’innovazione, Pierantonio MacolaPresidente di Smau, afferma: “Nel nostro Paese si sta delineando una nuova geografia dell’innovazione che vede protagoniste le Regioni del Sud Italia – Campania in primis – che, proprio grazie alla sua offerta di innovazione, ma anche di know-how altamente specializzato soprattutto in ambito digital – basti pensare alla Apple Developer Academy, alla Cisco Academy, alla TIM Academy e alla Oracle University, che proprio qui in Campania hanno trovato terreno fertile per formare giovani talenti che oggi sono pronti a supportare l’innovazione delle imprese – può giocare una parta importantissima a livello internazionale per la promozione dell’innovazione “Made in Italy”. A Smau Napoli potrete toccare con mano i risultati di questo percorso, avviato con Regione Campania e Sviluppo Campania, che ha toccato i principali hub europei dell’innovazione: Londra, Berlino e Milano. Un percorso di crescita indispensabile per chi oggi vuole fare impresa, poiché ha permesso all’ecosistema campano di confrontarsi con operatori internazionali, investitori e imprese, di trarre nuovi spunti per perfezionare i propri prodotti e servizi e avviare nuove collaborazioni di respiro internazionale.”

A queste seguono quelle dell’Assessore alle Startup, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione CampaniaValeria Fascione, la quale anticipa quali saranno i temi caldi di questa edizione: “SMAU Napoli è per la Regione Campania un appuntamento consolidato che completa un anno di lavoro sulla promozione dell’ecosistema regionale a livello nazionale e internazionale. In questi due giorni assisteremo a un dibattito aggiornato e aperto su innovazione, tecnologia e internazionalizzazione, grazie a un programma che vedrà la partecipazione di grandi imprese, cluster tecnologici e importanti player di innovazione. Nell’area espositiva sarà possibile conoscere l’offerta di innovazione proveniente da startup, spin off, PMI innovative, distretti ad alta tecnologia, aggregati tecnologici e laboratori, e centri di ricerca. Vi sarà modo anche di approfondire i programmi strategici per la Campania, grazie a un ciclo di workshop sulla strategia di specializzazione intelligente in ambito R&I, sul sostegno all’occupazione e alla nuova imprenditorialità, sulla social innovation, sul matching tra domanda e offerta di innovazione e sulla finanza innovativa. Con molta soddisfazione, poi, condivideremo le opportunità offerte dal programma di accelerazione del Massachusetts Institute of Technology: la Campania, infatti è la prima regione italiana a rientrare in questo progetto, in cui saranno sperimentate nuove modalità per attivare il potenziale di innovazione insito nelle startup e PMI innovative regionali per generare sviluppo, competitività e soprattutto occupazione per i giovani”

Oltre 50 i workshop gratuiti, 10 Smau Live Show21 casi di successo di imprese ed enti locali del territorio vincitori del Premio Innovazione Smau e 50 realtà campane altamente innovative tra cui 15 startup e 5 distretti, aggregati e organismi di ricerca. Fra quelli presenti ATENA Scarl, realtà nata con l’obiettivo di creare un distretto di alta tecnologia nei settori dell’ambiente e dell’energia, il distretto aerospaziale DACRITAM, rete di imprese e partner scientifici per la ricerca e l’applicazione di tecnologie avanzate per materiali per motori, SSIP – Stazione sperimentale per l’industria delle pelli e delle materie concianti e STRESS, distretto dedicato alle tecnologie e all’edilizia per le costruzioni sostenibili.

Non mancheranno anche le imprese digital, tra cui Cisco, Oracle, Seeweb e TIM che avranno il compito di affiancare imprese e PA nei loro progetti di innovazione.

L’edizione numero sei sarà animata, nei due giorni, da diverse iniziative che avranno l’obiettivo di premiare e valorizzare startup e makers offrendo importanti opportunità, anche a livello internazionale. Con Regione Campania e Sviluppo Campania, il 13 dicembre alle ore 16.00 verrà consegnato il Premio Smau | Regione Campania a due startup che hanno partecipato alle recenti edizioni di Smau a Berlino e Londra selezionate in base ad approfonditi colloqui avviati nell’ambito delle tappe internazionali e proseguiti nelle scorse settimane. Le due startup potranno avere accesso gratuito ad un percorso di accelerazione di una settimana all’interno di due acceleratori internazionali, Mind the Bridge di Londra e GTEC – German Tech Entrepreneurship Center – di Berlino.

Proprio in occasione di Smau Napoli, il 14 dicembre, si terrà la finale del Campionato Universitario Makers, il primo torneo italiano di realizzazione di progetti dell’Internet of Things (IoT) del mondo Maker, rivolto a studenti, laureandi e neolaureati STEM, sia triennali sia magistrali. Ideato ed organizzato da Math2B – Spinoff di Alumni Mathematica, il Campionato ha toccato gli atenei delle principali città italiane e, nell’ambito della finale del 14 dicembre, i  vincitori di ciascuna tappa si sfideranno partecipando ad una nuova challenge sul tema Industria 4.0, per ottenere il Premio finale che consiste nella visita dell’headquarter europeo di Texas Instruments a Freising, nei pressi di Monaco di Baviera. Il secondo classificato potrà visitare la scuderia Toro Rosso, a Faenza.

LE NOVITA’ IN MOSTRA

Nell’area espositiva, che diventa sempre più il luogo in cui incontrare i nuovi partner di innovazione, entrare nel dettaglio della loro offerta e gettare le basi per future collaborazioni, saranno oltre 50 le novità in mostra:  dalla piattaforma digitale per monitorare il rischio sismico dei fabbricati al sistema brevettato per trasformare un’auto tradizionale in veicolo ecologico ibrido-solare, dalla piattaforma video dedicata alla salute e al benessere, fino alle diverse applicazioni di realtà aumentata, virtuale e mista. Accanto a queste, le imprese digital presenti, come Cisco, Oracle, Seeweb e TIM punteranno molto anche sulla formazione, l’aggiornamento professionale e sullo sviluppo di nuove competenze, come ad esempio Cisco con il nuovissimo Cisco Digital Transformation Lab e con il percorso formativo Cisco Digital Ready Networking Bootcamp, l’iniziativa Java per la Campania di Oracle e il workshop di Seeweb su come avviare un progetto IoT in modo semplice. TIM sarà presente a Smau Napoli con TIM Digital Store, il marketplace business che offre un catalogo di oltre 100 servizi cloud realizzati da TIM e dai partner per supportare la digital transformation delle imprese. Presso lo stand dedicato sarà inoltre possibile conoscere la piattaforma TIM Open che permette a startup, sviluppatori ed operatori dell’ICT di realizzare soluzioni applicative avanzate e di pubblicarle sullo Store, mentre allo stand di Oracle sarà possibile scoprire anche Proxima Smart City, un modello, in Lego, di città intelligente di nuova generazione, realizzato da Oracle per mostrare in modo concreto come potranno essere le smart city di domani: proiettate al futuro e caratterizzate dalla capacità di rispondere meglio alle esigenze dei cittadini semplificandone la vita attraverso lo sviluppo di servizi realmente innovativi.

NEGLI SMAU LIVE SHOW I VINCITORI DEL PREMIO INNOVAZIONE SMAU

Industria 4.0, Innovazione nel settore della sanità, dei servizi e in ambito agroalimentare saranno gli altri temi affrontati nei due giorni attraverso gli Smau Live Show tematici che si susseguiranno nei due giorni e che ospiteranno una sessione di speed pitching di startup e imprese che offrono soluzioni per quel settore e, successivamente un momento di confronto tra player del digitale, stakeholder del territorio e imprese ed enti locali vincitori del Premio Innovazione Smau. Quest’anno il Premio Innovazione sarà consegnato a 21 realtà del territorio e non solo, tra cui ad esempio, So.Re.SaIstituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, EAV (Ente Autonomo del Volturno), Leonardo, Megaride, Mondo Camerette, Jabil e anche Opel Roche.

Tra i premiati anche FCA che, a Smau Napoli, riceverà il Premio SMAU Corporate Open Innovation 2018. Il progetto vincitore si chiama I AM FCA – Innovation Award Millennials by FCA, la competizione tra studenti universitari nata su iniziativa di Fiat Chrysler Automobiles che coinvolge le facoltà di Economia di sei atenei dell’Italia Centro-Meridionale: Campania (Luigi Vanvitelli), Cassino e del Lazio Meridionale, Molise, Basilicata, Chieti e Pescara (Gabriele d’Annunzio), Bari (Aldo Moro). Il premio è andato alle idee più originali emerse, rispondendo ad un breve questionario, sul rapporto tra i giovani di oggi e le auto di oggi e di domani.

50 WORKSHOP GRATUITI PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Per supportare imprese ed enti locali nei loro processi di innovazione, Smau ha messo a punto un calendario di 50 workshop gratuiti a cura di docenti, analisti ed esperti che andrà ad affrontare temi quali il marketing digitale, i social media per le imprese, l’e-commerce e poi, ancora, IoT, big data e analytics, cloud, lean production, manifattura additiva, realtà aumentata e industria 4.0internazionalizzazioneinnovazione nell’agrifoodstartup open innovationcyber securityblockchain, intelligenza artificiale e fintech. Inoltre, nell’ampio programma di eventi e workshop, la Regione Campania sarà protagonista di un ciclo di appuntamenti che si svolgeranno in Arena Regione Campania dedicati alla presentazione delle politiche regionali in tema di lavoro e finanza per l’innovazione. Si parlerà, inoltre, di social innovation, di open innovation e del programma di accelerazione del Massachusetts Institute of Technology (MIT-REAP) a cui la Regione Campania parteciperà per la definizione e l’implementazione di una strategia in grado di stimolare la competitività̀ delle imprese locali.

STARTUP SAFARI

Per orientarsi tra le diverse proposte di innovazione presente in fiera, gli Startup Safari saranno tour gratuiti che accompagneranno i visitatori agli stand delle realtà presenti, personalizzati in base al settore di appartenenza delle imprese. Saranno inoltre organizzati tour specifici per associazioni di categoria e ordini professionali.

IL TOUR TRA I LUOGHI DELL’INNOVAZIONE

Inoltre, novità dell’edizione numero sei, il giorno 14 dicembre, sarà organizzato un tour in cui una delegazione di operatori nazionali e internazionali potrà visitare alcuni dei luoghi più innovativi della città: IIT – Istituto Italiano TecnologiaApple Developer AcademyCisco Digital Transformation Lab.

Appuntamento, quindi a Smau Napoli il 13 e 14 dicembre, dalle 9.30 alle 17.30, al padiglione 6 della Mostra d’Oltremare.