[Re]design: le PMI incontrano la trasformazione digitale del design

744

L’evento si concluderà con un convegno dedicato alla progettazione in BIM, obbligatoria dal 2019 per opere sopra i 100 mila euro

Al via dal 17 al 22 aprile [Re]Design, l’evento organizzato dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (CNA) in collaborazione con la Confederazione delle Libere Associazioni Artigiane Italiane (C.L.A.A.I.). Per l’occasione, gli spazi di BASE Milano si animeranno di eventi: appuntamenti dedicati alla formazione, workshop e dibattiti, incontri B2B e, per finire, il convegno [Re]design il nuovo approccio alla progettazione con il BIM. La trasformazione digitale nel design e nella manifattura.

CNA vuole dare il via a un percorso formativo che possa accompagnare le PMI nel loro processo di crescita e rinnovamento. Ha deciso di farlo partendo dell’esposizione al Fuorisalone e creando al suo interno un’area dedicata alla formazione dove ogni giorno saranno offerte “pillole” formative ‘gratuite’, ossia un palinsesto di eventi innovativi e mini workshop rivolti a tutti i settori.

I workshop trattano diverse tematiche: da un dibattito sul welfare il 18 aprile tra differenti attori per confrontarsi e rendere più contemporaneo un pilastro indispensabile del nostro modello di convivenza, a un workshop interamente rivolto alla Proprietà Industriale il 20 aprile e uno sportello dedicato il 19 aprile (h 14:00 – 18:00) a disposizione delle aziende a cura dell’avv. Massimiliano Patrini, passando per un incontro sull’IPR a cura del China IPR Sme Helpdesk, progetto co-finanziato dall’Unione Europea che fornisce alle imprese assistenza gratuita sulla protezione della proprietà intellettuale in Cina.

Anche lo special guest LIAA – Agenzia per gli Investimenti e lo sviluppo della Lettonia – curerà un workshop che vedrà protagoniste le aziende 3 Wind Knots, Tooche e Zilbers Design che raccontano cosa significa fare design in Lettonia.

Un altro spazio è dedicato agli incontri B2B, gratuiti e aperti a tutti, che avranno luogo il 19 e il 20 aprile. Promotore ed organizzatore di questi momenti di incontro e scambio è l’Enterprise Europe Network, una delle più grandi reti del mondo finanziata dalla Commissione Europea per aiutare le piccole e medie imprese a migliorare la loro competitività e misurarsi su scala internazionale.

L’evento è l’occasione per incontrare nuovi potenziali partner, anche internazionali, nel settore del design, e per confrontarsi su temi come la progettazione e la produzione di soluzioni innovative per l’abitare contemporaneo, dal complemento d’arredo, al tessile, ai materiali fino alla green technology e la smart manifacturing.

A compendio di tutte le attività svolte durante la settimana, il 21 aprile è in programma il convegno [Re]design il nuovo approccio alla progettazione con il BIM. La trasformazione digitale nel design e nella manifattura. Questo appuntamento costituisce il trait d’union dell’intero palinsesto e vuole fare il punto e promuovere la formazione e l’aggiornamento nel campo del Building Information Modeling (BIM) per le imprese CNA e in generale per tutte le imprese manifatturiere italiane. Dal 2019 secondo il decreto Del Rio diventerà obbligatorio per le grandi opere oltre i 100.000.000 di euro realizzare il progetto in BIM, per cui le maestranze come installatori e impiantisti dovranno saper leggere i progetti BIM e le piccole imprese artigiane dovranno giocoforza aggiornarsi e formarsi in questo senso.

Francesca Hugony – ricercatrice ENEA in rappresentanza di IBIMI (associazione di attività inerenti l’impiego ed utilizzo del BIM) parlerà proprio di questo, confrontandosi con Francesca Lotta di BIMobjcet Italy, anello di congiunzione tra aziende e progettisti BIM, rappresentati all’interno del convegno da Giorgio Schiavini di Dueunostudio Architetti Associati. Guido Sabatini di European DIGITAL SME Alliance, il più grande network europeo per quanto riguarda le piccole e medie imprese che operano nel campo dell’ICT, dà una overview sulla normativa europea a riguardo, mentre Maria Grazia Marchi mostra come attraverso la sua società Krea si possano realizzare processi BIM nelle aziende e strumenti digitali personalizzati. A fare da cappello i rappresentanti CNA e C.L.A.A.I. e in chiusura la storica dell’arte e del design Anty Pansera, presidente dell’associaizonde DcomeDesign, racconta come è cambiato il rapporto tra design e artigianato alla luce della digital transformation.

Sabato 21 aprile sarà inoltre possibile per i visitatori fare una esperienza di realtà virtuale legata proprio al BIM, grazie a Maria Grazia Marchi di Krea che propone i modelli di alcuni progetti realizzati con il BIM ed è possibile navigare nei vari ambienti con una modalità immersiva attraverso il dispositivo di realtà virtuale HTC Vive.

A questo link il programma completo dell’evento.