I ricavi totali sono stati di 11,8 miliardi di dollari, in crescita del +5% anno su anno, con un incremento del +18% sul trimestre precedente

Lenovo presenta le nuove workstation ThinkPad Serie P

Il gruppo Lenovo ha annunciato oggi i risultati per il secondo trimestre fiscale conclusosi il 30 settembre 2017. I ricavi sono stati di 11,8 miliardi di dollari, con un aumento del +5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e un aumento del +18% rispetto al primo trimestre fiscale. La crescita sul fatturato è stata raggiunta in tutte e tre le sue principali attività, cioè data center, mobile e  PC e smart devices, dimostrando così che l’esecuzione della 3-wave strategy, o strategia “a tre ondate” (NdR 1. Continuare nella leadership e nella crescita redditizia del core business, quello dei PC; 2. Far leva sui nuovi motori di crescita, il settore Mobile e quello del Data Center; 3. Investire nelle soluzioni “device + cloud” e “infrastruttura + cloud”) , di Lenovo sta producendo costantemente miglioramenti dei risultati in tutti i business. Nel secondo trimestre fiscale, l’utile ante-imposte di Lenovo è cresciuto di 104 milioni di dollari, con un notevole recupero rispetto alla perdita del trimestre precedente.

Dopo il lancio del più completo portafoglio di prodotti e soluzioni nella sua storia dello scorso trimestre, il Data Center Group di Lenovo (DCG), sostenuto da una struttura del canale di vendita rinnovata, ha visto una crescita di fatturato anno su anno, soprattutto in Europa e Nord America, per il secondo trimestre consecutivo. Con i nuovi smartphone Moto, che stanno facendo bene nei mercati chiave, anche il Mobile Business Group (MBG) di Lenovo ha visto miglioramenti nei ricavi di anno su anno, con un grande impulso alle forniture in Europa occidentale, Nord America e America Latina, per il terzo trimestre consecutivo.

Infine il PC & Smart Devices Group (PCSD) di Lenovo, redditizio in tutte le aree geografiche, ha registrato una quota di mercato record del 21,3% nella regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) – NdR guidata da François Bornibus, Presidente EMEA (che risponde a Luca Rossi, Sr.VP EMEA e LATAM), in tandem con Marco Andresen, nuovo COO EMEA –; ha lanciato “Star Wars: Jedi Challenges”, un prodotto di AR frutto della nuova partnership con Disney, e ha celebrato il 25° anniversario dell’iconica linea di notebook professionali ThinkPad, alla fine del trimestre.

Inoltre, Lenovo annuncia oggi di aver finalizzato un accordo di joint venture con Fujitsu, in cui le due società uniranno le proprie risorse, facendo leva da un lato sulle capacità di Fujitsu nelle vendite a livello globale, nel supporto clienti, nella ricerca & sviluppo e nella produzione, e dall’altro sulla presenza e scala globale di Lenovo. Lenovo continua quindi a perseguire opportunità di crescita e nuove partnership, in particolare nei mercati chiave, e con questa nuova joint venture rafforzerà ulteriormente la leadership nei PC in tutto il mondo, con una continua crescita proficua.

Nell’ultimo trimestre abbiamo continuato a progredire nella trasformazione del nostro business, portando avanti la nostra strategia ‘a 3 ondate’. Abbiamo mantenuto la redditività del settore nel nostro business dei PC e abbiamo superato la crescita del mercato, anno su anno. Nella nostra attività  Data Center la nostra trasformazione sta dando i suoi effetti grazie a una forza di vendita rafforzata, una nuova struttura e un programmi di canale globale, oltre a una rinnovata competitività delle nostre soluzioni. La ristrutturazione del nostro business mobile è ancora in corso e sta dando progressivamente risultati: nella maggior parte dei mercati abbiamo visto una crescita superiore al resto del mercato”, ha dichiarato Yang Yuanqing, Presidente e CEO di Lenovo. “La combinazione di una grande capacità di esecuzione e la creazione di fondamenta solide continuano ad essere la forza di Lenovo. Il piano di business attuato in Brasile ne è un buon esempio. Continueremo a investire nella costruzione di basi e competenze fondamentali per i due nuovi motori di crescita, che porteranno ritorni stabili e sostenibili“.

L’utile lordo dell’azienda è aumentato del +0,3% rispetto all’anno precedente, raggiungendo 1,6 miliardi di dollari, con un miglioramento del +18,2% rispetto al trimestre precedente. Il margine lordo è stato del 13,7%, con un incremento trimestrale. Il risultato operativo è aumentato di 94 milioni di dollari, da trimestre a trimestre. L’utile base per azione è stato di 1,26 centesimi di dollaro.