Questi strumenti offrono ottime possibilità per la comunicazione e il marketing delle aziende e delle Pubbliche Amministrazioni.

comunicazione

Nel 2016, Facebook ha superato gli 1,6 miliardi di utenti in tutto il mondo. Ogni minuto registra 500mila mi piace (sono 4.6 miliardi ogni giorno), 150 mila messaggi inviati via Messenger, 100mila richieste di amicizia e ospita la condivisione di 1.3 milioni di contenuti. Il 79% degli utenti di Facebook naviga il social via mobile e il 75% delle revenue dall’advertising sono generate da mobile. Su Facebook le persone preferiscono le fotografie e soprattutto amano interagire con chi li interpella: i post fotografici ottengono il 179% di interazioni in più rispetto alla media, i post che terminano con una domanda ottengono il 162% di interazioni in più, il 23% del traffico dei siti web (a livello mondiale) è generato da Facebook e, sempre su Facebook sono 40 milioni le pagine attive per small business. Su Twitter, invece, vincono i link: l’86% dei tweet con un link hanno un livello di engagment più alto della media. Le immagini migliorano del 18% il click-through rate dei tweet. Sono invece 300 milioni le persone nel mondo che utilizzano Linkedin, il 91% di esperti di marketing B2B utilizza Linkedin per condividere i propri contenuti e i post che contengono link ricevono il 200% in più di engagement, e il 98% dei post che hanno un contenuto fotografico hanno un numero più alto di commenti. Per gli esperti di social media marketing nel settore del food, Pinterest è il canale più indicato: il 57% degli utenti interagisce con contenuti collegati al cibo. Sono 100 milioni le bacheche dedicate al food su Pinterest.

Da questi dati si evince come social media come Facebook, Twitter, Linkedin e Pinterest siano in grado di offrire straordinarie possibilità per la comunicazione e il marketing delle aziende e delle Pubbliche Amministrazioni.

“E sono proprio le PMI quelle che potrebbero ottenere i risultati più interessanti con l’uso dei canali digitali. Ma, tutto ciò a condizione che i vari canali siano attivati sulla base di una strategia progettata e dimensionata sugli obiettivi e le effettive risorse dell’azienda” ha spiegato Guido di Fraia, relatore di Smau Academy, nel suo workshop “Progettare e condurre una Social Media Strategy realmente efficace per le PMI”.