In questo articolo alcuni consigli per guadagnare utilizzando Youtube

youtube - monetizzazione youtube
Tempo di lettura: 4 minuti

YouTube ha recentemente modificato le regole per la visualizzazione di annunci e pubblicità sui video pubblicati sulla piattaforma, e non a favore dei creatori di contenuti. La monetizzazione su YouTube sta diventando sempre più complicata, dato che la società di Mountain View ha annunciato che inizierà a mostrare annunci sui video di alcuni creatori senza condividere i profitti degli stessi perché non ritenuti sufficientemente famosi per partecipare al programma di affiliazione.

Fino a poco tempo fa, quando si visualizzava una pubblicità su YouTube, parte dei profitti derivanti dal costo di tale pubblicità venivano condivisi con la persona che aveva creato il video, incentivando, di fatto, la creazione di contenuti. Le nuove regole di monetizzazione affermano che anche i creatori che non sono iscritti al programma pubblicitario potrebbe visualizzare pubblicità nei propri video, senza ricevere compensi.

Come attivare la monetizzazione su YouTube

Dato che le linee guida di YouTube sono cambiate, potresti essere interessato a sapere come evitare che vengano mostrate pubblicità sui tuoi video senza ricevere compensi. Il modo per ricevere profitti da parte delle pubblicità su YouTube è semplice, tuttavia, sono presenti dei limiti ben precisi imposti da Google. Per poterti iscrivere al programma di affiliazione devi:

  • Avere almeno 1.000 iscritti sul canale YouTube

  • Disporre di 4.000 ore di visualizzazione sui video negli ultimi 12 mesi

  • Possedere un account AdSense attivo

  • Seguire le politiche e le linee guida sui contenuti

Proprio queste politiche sono ciò che spesso creano disagi e problemi ai creatori di contenuti, che si ritrovano con video da milioni di visualizzazioni che vengono bloccati perché includono contenuti non approvati da Google stessa. Ovviamente, un video bloccato non può partecipare al programma di affiliazione, e questo si traduce in meno guadagni.

Quali sono alcuni dei settori limitati da YouTube in Italia

Casinò non approvati da Google. Le politiche di Google sui contenuti correlati ai casinò, sia fisici che online, sono decisamente complicate. Infatti, per fare in modo di rispettare le nuovi leggi italiane che limitano la pubblicità delle piattaforme per scommesse e gioco d’azzardo, Google non accetta contenuti correlati a casinò che non siano stati precedentemente approvati. In questo senso, se sei residente in Italia puoi giocare e divertirti ai giochi da casinò, ma se hai intenzione di creare video correlati ad essi, devi accertarti che dispongano dell’approvazione da parte di Google.

Contenuti protetti da copyright. YouTube, fin dai primi anni, si è sempre impegnato a combattere la violazione dei diritti d’autore e del copyright. Nello specifico, i video che permettono di accedere a immagini, musica, software o giochi protetti da copyright potrebbero essere bloccati. Questo che cosa vuol dire? Vuol dire che se usi una certa musica di sottofondo sui tuoi video di cui non disponi i diritti, Google censurerà l’audio del video. Lo stesso succede se decidessi di pubblicare un film o una serie TV di proprietà di altre piattaforme di streaming a pagamento.

Servizi osceni. Google si impegna a ridurre la diffusione di contenuti pornografici e abusi sui minori. Tutti i video correlati a questo tipo di oscenità, vengono prontamente bloccati, e solitamente gli account che pubblicano tali contenuti vengono chiusi. Tra i servizi osceni limitati sono presenti anche promozione di prestazioni sessuali o di escort.

La lista di settori limitati da YouTube è veramente lunga, per cui se fossi interessato a scoprire di più al riguardo puoi leggere la sezione dedicata sulle pagine di supporto di Google.

Cosa succede se violi le linee guida di YouTube?

Uno dei dubbi principali di coloro che iniziano la propria avventura come creatori di video su YouTube è ciò che potrebbe succedere in caso di violazione delle linee guida. Innanzitutto, è importante sottolineare che se non sei ancora iscritto al programma di affiliazione e desideri registrarti, Google analizzerà i video disponibili sul tuo canale e nel caso in cui soddisfino i requisiti permetterà l’iscrizione. Se la registrazione non viene consentita, solitamente viene data una motivazione e puoi richiedere un’altra verifica dopo 30 giorni.

Se invece, sei già iscritto al programma di affiliazione e violi le politiche di YouTube, a seconda della gravità della violazione il video potrebbe essere censurato o rimosso. Solitamente, le violazioni minori, come l’utilizzo di una musica di sottofondo di cui non disponi i diritti non implicano una chiusura totale dell’account. Nonostante ciò, se sul tuo account avvengono delle violazioni più gravi, YouTube potrebbe decidere di bloccarlo completamente e potresti incorrere anche in delle procedure legali.

Ricapitolando, se si pensa che un contenuto possa violare le linee guida di YouTube è sempre meglio accertarsi leggendo tutte le condizioni disponibili, per evitare di incappare in spiacevoli sorprese e continuare a monetizzare su YouTube.