Questi gadget aiutano a diffondere il brand e aumentano la percezione dello stesso, il tutto con bassi investimenti

gadget personalizzati
Tempo di lettura: 3 minuti

“La pubblicità è l’anima del commercio”. Uno slogan questo diventato famoso negli anni 80, ma che col passare del tempo è rimasto sempre attuale. C’è però una differenza rispetto al passato. Se si vuole essere più moderni, bisognerebbe direbbe dire: “il marketing è l’anima del commercio”. Questo perchè fare pubblicità è diventato un lavoro sempre più complesso a causa del crescente numero di canali di contatto con il cliente, le sue mutevoli esigenze e per le svariate tecniche di approccio: c’è il digital marketing, il programmatic advertising, la pubblicità su radio e televisione, oppure sui quotidiani, solo per citarne alcune. In questo articolo ci vogliamo soffermare invece su uno strumento pubblicitario poco digitale, ma che risulta davvero efficace: il marketing attraverso gadget personalizzati.

Partiamo da cosa sono i gadget personalizzati: si tratta di oggetti che vengono regalati da un’azienda a clienti o potenziali tali. Si caratterizzano per avere impresso il marchio dell’azienda in modo da renderlo visibile e aumentare la fedeltà al brand. E funziona: basti pensare che il 76% della popolazione ricorda la marca o il messaggio promozionale di chi gli ha regalato un oggetto natalizio negli ultimi due anni. Inoltre, si viene a innescare il fenomeno psicologico del sentirsi inconsciamente in debito nel confronti di chi mi ha regalato qualcosa. Pertanto il consumatore sarà portato a sdebitarsi acquistando un prodotto proprio dall’azienda che gli ha donato un regalo.

Non solo. Il cliente diventa anche veicolo del brand stesso: diffonderà il nome dell’impresa portando con se’ o usando l’oggetto ricevuto. Per questo motivo è necessario che il gadget regalato sia utile e di qualità. Questo perchè solo così il consumatore lo utilizzerà realmente, mostrandolo alle altre persone mentre lo utilizza. Se il bene risulta invece di scarsa qualità o si rompe subito, allora l’impressione del brand sarà negativa e questo tipo di pubblicità avrà l’effetto opposto: anziché incrementare la percezione del brand, ci sarà una svalutazione dello stesso.

Attenzione però a non commettere l’errore di pensare che un gadget di qualità e utilità sia esclusivamente costoso: con pochi euro è infatti possibile acquistare gadget personalizzati efficaci. Tra i più richiesti vi sono penne, chiavette usb, borracce, sacche, magliette e zainetti. Ce ne è di tutti i gusti, con prezzi ad esempio per le biro personalizzate che partono da 0,08 euro ciascuna. Non è un caso infatti che il 45% della popolazione possiede una penna promozionale.

A fronte di una spesa ridotta per singolo pezzo quindi, questo tipo di pubblicità continuerà a durare fino al termine della vita del gadget ricevuto. Non è come quando si decide di fare advertising ad esempio su una radio: si paga per una o più “rotazioni” in un determinato programma ed una volta che la pubblicità viene passata, questa si esaurisce. Con i gadget personalizzati invece si può amplificarne la durata nel tempo.

Altro fattore da considerare è che i gadget personalizzati non sono una pubblicità invasiva: non come i quei pop-up che compaiono quando vogliamo leggere un articolo su internet oppure gustarci un video su youtube. Non ci costringono a premere immediatamente sulla X per continuare nell’attività che volevamo fare. Riceve un regalo piace a tutti invece e se lo abbiamo già lo possiamo regalare a nostra volta a chi vogliamo.