Microsoft House: la casa dell’innovazione

397

Inaugurata la nuova sede di Microsoft a Milano nata con l’obiettivo di favorire la digitalizzazione nel nostro Paese

Viale Pasubio 21. È questo l’indirizzo della nuova sede Microsoft nel cuore del capoluogo lombardo a due passi da Porta Volta. Il nuovo polo mira a diventare il punto di riferimento per clienti, Partner e istituzioni in termini di innovazione e tecnologia. Ed è proprio l’innovazione uno dei pilastri su cui si fonda il progetto avviato circa due anni fa e nato con l’obiettivo di ospitare nel centro di Milano la nuova sede dell’azienda americana.

“Microsoft House riflette la nostra missione di aiutare le persone e organizzazioni ad ottenere di più dal digitale. Questo perché il digitale è il futuro e permette alle aziende che decidono di avviare il processo di trasformazione di avere interessanti benefici in termini di business, con positive ripercussioni anche sul sistema Paese – ha commentato Carlo Purassanta, Amministratore Delegato di Microsoft Italia – E’ necessario, infatti, creare un ecosistema con Partner, professionisti, istituzioni e studenti così da realizzare sinergie comuni utili all’Italia a ridurre il gap con l’Europa”.

Proprio in questa direzione, solo nel 2017, Microsoft pensa di accogliere nella propria nuova casa oltre 200.000 visitatori, 10.000 professionisti, 4.000 studenti e 1.000 dirigenti scolastici. A questo si aggiunge una serie di iniziative volte a rafforzare il dialogo e l’interazione coi propri 9.000 partner, oltre che la volontà di sviluppare le 3.600 startup supportate. Non manca inoltre una particolare attenzione alle competenze con corsi per studenti e docenti, ma anche progetti benefici con donazioni tecnologiche in software, pari ad un valore di oltre 67mila dollari.

Schermata 2017-02-15 alle 17.15.59

Da un punto di vista architettonico, la Microsoft House è strutturata su superficie di oltre 7500 metri quadrati disposti su 6 piani; è interamente arredata con materiali 100% Made in Italy ed è dotata di 832 vetrate così da eliminare il concetto di “ufficio chiuso”: tutto è pensato per favorire lo smart working e la collaborazione tra i dipendenti secondo la logica per cui non esistono postazioni fisse ma dove ogni persona si muove in base alle necessità. Oltre alle aree dedicate ai dipendenti (che occupano circa metà dell’edificio), esistono una serie di spazi riservati ai partner e ai clienti: nello Showroom, ad esempio, è possibile toccare con mano tutte le tecnologie Microsoft e le soluzioni innovative dei propri partner, mentre presso le Digital Class studenti e docenti possono utilizzare le ultime tecnologie del mondo Educational così da aumentare le proprie competenze. Il Microsoft Technology Center del primo piano, ospita invece aziende di tutte le dimensioni, startup e professionisti che possono vivere un percorso esperienziale per comprendere al meglio i vantaggi offerti dalle tecnologie di ultima generazione.

Casa Microsoft è frutto di un investimento di circa 10 milioni di euro a cui si aggiungono investimenti annuali della medesima cifra: continueremo ad innovare e puntare sulla tecnologia perché è il digitale è il motore della crescita – ha concluso Carlo Purassanta.

Schermata 2017-02-15 alle 17.15.51