Perché tutto funzioni in modo sicuro occorre poter gestire da remoto la distribuzione di software, gli aggiornamenti e la configurazione della VPN

Smart working: come monitorare e gestire i sistemi IT da remoto

Sono moltissime le aziende che, a causa dell’emergenza sanitaria, da oltre due mesi lavorano in modalità smart working. In molti casi erano impreparate a gestire questo improvviso cambiamento, e sono state costrette a correre ai ripari. Una delle sfide che ci si è trovati ad affrontare è proprio la mancanza di esperienza nel mettere in pratica il lavoro da remoto. A questo si deve aggiungere l’assenza di strumenti per un efficace monitoraggio dei dispositivi utilizzati dai dipendenti. Come controllare, monitorare e gestire i sistemi IT da remoto?

Garantire la corretta gestione e l’utilizzo dei sistemi IT

Per far sì che l’intero lavoro funzioni in modo sicuro anche a distanza, è fondamentale poter gestire alcune attività in remoto. Tra queste, quelle più importanti sono:

  • Installazione e configurazione della VPN. I dipendenti devono utilizzare una VPN per accedere in modo sicuro alla rete aziendale. Per garantire che sia configurata correttamente, il responsabile IT deve essere in grado di installarla anche in remoto.
  • Distribuzione centralizzata del software, che comprende applicazioni come Microsoft Office 365 e strumenti di condivisione dei file.
  • Implementazione di aggiornamenti di sicurezza critici. Le vulnerabilità del sistema e le applicazioni obsolete possono rappresentare una minaccia per la sicurezza sia dell’utente che dell’azienda. Tuttavia, spesso le patch non vengono applicate in tempo. Per questo motivo è indispensabile poter lanciare questi aggiornamenti a livello centrale.
  • Controllo e supporto a distanza. Nel caso in cui si verifichi un incidente informatico, è fondamentale avere a disposizione gli strumenti giusti per bloccarlo in qualsiasi momento, senza doversi occupare fisicamente del problema quando non è possibile.
  • Automazione delle attività di manutenzione. Questa procedura consente di risparmiare tempo, oltre a ridurre i costi e ad aumentare l’efficienza.
  • Avere un sistema di gestione dei ticket. Si tratta di una soluzione che riduce i tempi di risposta. Inoltre, consente ai tecnici di condividere le conoscenze, ottimizzando il funzionamento del reparto IT.
  • Gestione centralizzata dell’intero sistema. È importante avere un inventario di hardware, software e dei registri delle modifiche al sistema, nonché del controllo delle licenze e dei rapporti dettagliati di ogni attività.

Come affrontare queste sfide

Gestire in remoto un sistema IT può sembrare una sfida difficile da superare. Tuttavia, c’è una soluzione completamente cloud di Panda Security che può aiutare ad affrontare questa situazione in modo facile. Si chiama Panda Systems Management e grazie allo strumento Remote Monitoring & Management aiuta il team IT a semplificare il controllo di tutti gli endpoint, sia all’interno che all’esterno della rete aziendale. Inoltre, permette di ottimizzare la gestione, il supporto e il monitoraggio in remoto di cui un’azienda può avere bisogno per continuare a lavorare normalmente mantenendo inalterata la produttività.

Le funzioni principali di questa soluzione sono:

  • Monitorare e gestire da remoto server, workstation e altri dispositivi in rete.
  • Gestire centralmente tutti i dispositivi degli utenti da un’unica piattaforma, rispondendo in modo proattivo, rapido ed efficiente a qualsiasi problema.
  • Lanciare script, utilizzare il software necessario per il lavoro in smart working, distribuire aggiornamenti critici e fornire controllo e supporto, il tutto in modo centralizzato.

Per scaricare il White Paper completo clicca qui.