Cromoterapia, ordine e fattore green per potenziare creatività e produttività

Crea il perfetto home office in meno di 24 ore

Il vostro ambiente di lavoro a casa necessita di un rinnovamento completo? Oppure volete solo dargli una rinfrescata? PFU vi viene in aiuto con qualche trucco per creare in pochissimo tempo il perfetto home office!

Dare una rinfrescata! È probabile che passiate molte ore ogni settimana nel vostro home office, ragione per cui dovrebbe essere un luogo di ispirazione. Una mano di vernice può fare la differenza per rendervi più creativi o darvi quell’energia che favorisce la produttività.

Secondo studi scientifici, i colori possono influire sullo stato d’animo: i toni caldi vi faranno sentire felici e pieni di energia quando entrate in una stanza, mentre quelli freddi possono aiutare a calmarvi e a rilassarvi.

Se avete difficoltà a gestire il carico di lavoro, prendete in considerazione l’idea di dipingere le pareti di giallo. Un colore allegro e ottimista, oltre che – è stato dimostrato – aiuta ad aumentare la concentrazione. Per un lavoro che genera stress, provate invece un blu, si dice rallenti la frequenza cardiaca e la respirazione e abbassi la pressione sanguigna. E se avete bisogno di creatività? Scegliete il viola, noto come il colore dell’immaginazione, il preferito da artisti, scrittori e musicisti.

Il fattore green

Le piante e il verde possono aggiungere carattere a un ambiente altrimenti soffocante, aiutando ad affinare l’attenzione, migliorando la salute e purificando l’aria. Infatti, una ricerca della NASA rivela che l’aria interna può essere fino a 12 volte più inquinata di quella esterna in alcune zone, a causa dei composti presenti negli arredi, nei vestiti e nei materiali da costruzione. Le piante rimuovono fino all’87% di questi composti organici volatili e altre tossine ogni 24 ore.

Creare un home office più sano inserendo alcune piante è semplice. Non temete, non c’è bisogno del pollice verde! Ci sono molte piante da appartamento facili da curare e incredibilmente resistenti. Ad esempio, un albero di giada richiede poca attenzione, oppure una pianta serpente o un pothos, che hanno bisogno di un’annaffiatura minima e possono sopravvivere con poca luce e a varie temperature.

Sbarazzarsi del disordine

Qualche bolletta qua e là. Pile di posta e mucchi di carta che si volevano cestinare. Per non parlare di tutti i documenti “just in case” che siamo riluttanti a eliminare. Cose che continuano ad accumularsi fino a quando, all’improvviso, vi ritrovate sepolti sotto una montagna di scartoffie, abbandonate sulla scrivania. Non solo vi troverete in mezzo a un percorso a ostacoli, ma tutto questo disordine può essere mentalmente e fisicamente dannoso, rendendo difficile il lavoro.

Ci sono alcuni accorgimenti che si possono mettere in campo immediatamente per migliorare la situazione: come trasformare gli abbonamenti a giornali o riviste da cartacei a digitali, e scegliere di pagare le bollette online. Se desiderate eliminare completamente la carta, acquisite tutti i documenti e salvateli nel cloud. In questo modo non solo risparmierete spazio nei cassetti e avrete più posto sulla scrivania, ma i documenti saranno incredibilmente facili da trovare. Sono finiti i giorni in cui si passava da una pila di carta all’altra per trovare un report specifico – una volta che si passa al digitale, tutto è a portata di mano!

Ci sono infinite e semplici soluzioni per rinnovare l’ufficio. Quali altri trucchi potete adottare per migliorare il vostro spazio di lavoro?

A cura di Massimiliano Grippaldi, Regional Sales Manager di PFU Emea Limited in Italia