Home Mercato Mercati Palo Alto Networks acquista CloudGenix per 420 milioni di dollari

Palo Alto Networks acquista CloudGenix per 420 milioni di dollari

-

Tempo di lettura: 2 minuti

Palo Alto Networks ha raggiunto un accordo per l’acquisizione di CloudGenix, provider leader nel settore del cloud-delivered SD-WAN. Secondo i termini dell’accordo, Palo Alto Networks pagherà circa 420 milioni di dollari in contanti per l’acquisizione di CloudGenix, fatti salvi aggiornamenti successivi. Si prevede che l’acquisizione si concluderà nel corso del quarto trimestre di Palo Alto Networks, a condizione che vengano soddisfatte le condizioni normative e le consuete condizioni di chiusura.

Con le applicazioni che si trasferiscono sempre più dai grandi data center verso Cloud e SaaS, gli utenti richiedono la possibilità di accedere dovunque si trovino e questo mette le aziende in difficoltà nel gestire gli accessi della forza lavoro. Le attuali soluzioni d’accesso remoto per filiali e retailer sono complesse, costose e spesso insicure. Per supportare al meglio il modello di lavoro attuale, le organizzazioni necessitano di poter accedere ovunque a tutte le applicazioni, tramite un network globale as a service con elevati livelli di sicurezza nel cloud. Questo è quello che il mercato chiama “Secure Access Service Edge” o SASE.

Palo Alto Networks Prisma™ Access è la piattaforma SASE in grado di fornire un global cloud network con sicurezza erogata dal cloud a tutti gli utenti. Con questa proposta di acquisizione, Palo Alto Networks integrerà i prodotti cloud-managed SD-WAN di CloudGenix per accelerare l’onboarding avanzato delle filiali remote con Prisma Access. Questa combinazione estenderà la portata della piattaforma Prisma Access SASE, soddisferà i requisiti di trasformazione della rete e della sicurezza e accelererà il passaggio da SD-WAN a SASE.

CloudGenix vanta approssimativamente 250 clienti. La maggior parte di questi fa parte della lista Fortune 100, comprese diverse aziende nel settore sanitario, retail, manufatturiero, finanziario, tech. CloudGenix è stata nominata 2020 Gartner Peer Insights Customers’ Choice for WAN Edge Infrastructure. I co-fondatori di CloudGenix, Kumar Ramachandran, Mani Ramasamy e Venkataraman Anand, hanno accettato di collaborare con Palo Alto Networks.

“Con il crescere delle dimensioni di un’azienda, i clienti richiedono soluzioni agili che funzionino e che si applichino sia alla sicurezza che al networking. Al termine della transazione, la piattaforma combinata fornirà ai clienti un’offerta SASE completa che è la migliore della categoria, facile da implementare, gestita in cloud e fornita come servizio”, spiega  Nikesh Arora, chairman e CEO, Palo Alto Networks

 

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    tecnologia

    Investimenti e tecnologia: dal trading online alle criptovalute

    Ecco una serei di consigli su dove è meglio investire in tecnologia
    ATON IT

    ATON IT avvia un corso di formazione gratuito in Cyber Security per disoccupati e...

    Sviluppato con Regione Lazio e FSE (Fondi Sociali Europei), il progetto nasce con l’intento di favorire il reinserimento nel mondo del lavoro di residenti disoccupati/inoccupati del territorio
    Gaming e gamers: la sicurezza? È un gioco di squadra

    Gaming e gamers: la sicurezza? È un gioco di squadra

    Tra 2018 e 2020 il settore ha subito quasi 10 miliardi di attacchi di credential stuffing e 152 milioni alle applicazioni web
    Supply chain: andare oltre il tradizionale modello lineare

    Supply chain: andare oltre il tradizionale modello lineare

    Le organizzazioni devono appoggiarsi a una rete di approvvigionamento dinamica e collaborativa
    E-commerce: crescita esponenziale dello shopping online

    Lockdown e e-commerce: fenomeno passeggero o strutturale?

    In crescita costante da marzo ad oggi, le ricerche online hanno sperimentato un incremento medio del 36%