Gli attaccanti guadagnano ogni anno 1 miliardo di dollari, eppure le aziende continuano a non effettuare un backup sistematico dei dati

Come proteggersi da Ryuk, il ransomware che attacca le aziende

A fronte della continua crescita del costo globale del ransomware, Veritas esorta le aziende a seguire una regola: Non pagate, fate il backup!

Si stima infatti che i ransomware generino un introito annuo di 1 miliardo di dollari, e le aziende che non effettuano il backup dei loro dati in maniera sistematica permettono ai criminali di riempire le proprie tasche.

Fabio Pascali, Country Manager di Veritas, commenta così:

Gli attacchi ransomware esistono solo perché alcune imprese non possono sopravvivere a meno che gli hacker non restituiscano i loro dati. Quindi, la chiave della sopravvivenza è rimuovere questa dipendenza ed essere in grado di riottenere l’accesso ai dati, senza doversi impegnare con i cyber criminali. Il modo migliore per farlo è una solida strategia di backup.

Le aziende devono creare copie di backup dei loro dati che siano isolate e offline per tenerli fuori dalla portata degli hacker. Devono poi monitorare e limitare le credenziali di backup in modo proattivo, ed eseguire spesso i backup per ridurre il rischio di potenziali perdite di dati. Le aziende dovrebbero anche testare e ritestare regolarmente le loro difese contro gli attacchi ransomware.

Il ransomware colpisce senza preavviso e non fa discriminazioni tra i suoi obiettivi – può accadere a qualsiasi organizzazione, grande o piccola. Nonostante i loro sforzi, la maggior parte delle aziende cadrà in almeno un attacco ma ciò che distingue una vittima da un’altra è la sua capacità di riprendersi, che dipende in ultima analisi dalla sua strategia di backup.

Quando il ransomware colpisce, le organizzazioni che non si sono attrezzate spesso si sentono impreparate a fare qualcosa che non sia sottomettersi alle richieste del loro aggressore. Ecco perché esortiamo tutte le aziende a utilizzare la Giornata Mondiale del Backup come stimolo per anticipare la situazione e ottenere la protezione dei loro dati. Quindi, noi diciamo: Non pagate, fate il backup!