L’azienda si impegna a ridurre le emissioni e aumentare l’impiego di energie rinnovabili con una strategia basata su tre pilastri: prodotti, pianeta e persone

VMware 2020: la roadmap di VMware per la sostenibilità

Nell’ambito del proprio impegno per lo sviluppo soluzioni in grado di contribuire alla riduzione delle emissioni di carbonio, all’utilizzo di energie rinnovabili e alla crescita sostenibile, VMware ha definito VMware 2020 – roadmap per la sostenibilità, una visione per rappresentare “una forza per il bene” attraverso tre pilastri: prodotti, pianeta e persone – e ha pubblicato il Global Impact Report, un resoconto annuale che ne descrive in dettaglio i progressi.

Fra i punti salienti inclusi nel Global Impact Report:

Prodotti: creare una tecnologia che apporti un valore netto positivo duraturo a clienti e partner

VMware si impegna a integrare la sostenibilità in tutti i suoi prodotti, rendendo più facile per i clienti ridurre l’impatto ambientale. I data center rappresentano il 2% delle emissioni mondiali di gas a effetto serra e le tecnologie di virtualizzazione di VMware rendono l’infrastruttura IT molto più efficiente. In qualità di pioniera nello sviluppo delle tecnologie di virtualizzazione del server, VMware ha notevolmente incrementato l’efficienza operativa delle risorse IT e ridotto il numero di server necessari. Si stima che a ogni server virtualizzato corrisponda una riduzione di 4 tonnellate di emissioni di CO2 l’anno. Dal 2003 le soluzioni di VMware hanno aiutato a ridurre le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera di 664 milioni di tonnellate, l’equivalente del consumo energetico annuale di Spagna, Germania e Francia.

Inoltre, quest’anno VMware ha presentato il il Carbon Avoidance Meter (CAM), uno strumento per fornire quasi in tempo reale agli operatori di data center indicazioni sulle emissioni di CO2, determinate dal livello di carbon footprint e consumo energetico, e offrire loro raccomandazioni su come ridurre questi valori. Obiettivo del CAM è incoraggiare la riduzione di consumo energetico e ispirare le migliori pratiche sostenibili sul mercato.

Portare valore a clienti e partner significa anche consentire ai clienti di utilizzare le soluzioni VMware per il bene della società. In questo senso VMware ha contribuito a numerosi progetti, fra cui quello per il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR), che fornisce aiuti e protezione umanitaria in tutto il mondo alle persone colpite da conflitti e altre crisi. VMware aiuta a proteggere gli enormi volumi di dati che raccoglie dalle aree di crisi e fornisce una rete sicura dalla sua sede centrale in Svizzera ai dipendenti sul posto. Inoltre, le soluzioni VMware sono anche alla base del progetto Huduma Kenya, un’iniziativa che ha cambiato la vita dei cittadini kenioti, migliorando enormemente l’accessibilità di importanti servizi pubblici come le carte d’identità nazionali e l’accesso all’assicurazione sanitaria.

Pianeta: guidare la sostenibilità nel business e nelle operations

VMware sta lavorando per rendere le proprie attività più sostenibili. L’azienda ha raggiunto la carbon neutrality due anni prima del previsto, ottenendo la certificazione CarbonNeutral Company in conformità al CarbonNeutral Protocol. Inoltre, VMware ha raggiunto un altro importante traguardo con un anno di anticipo, alimentando il 100% delle sue attività con energia rinnovabile e unendosi a RE1001, che mira ad aumentare la domanda aziendale di energia rinnovabile e la fornitura di energia rinnovabile.

Persone: creare un ambiente che arricchisce la vita sul lavoro, a casa e nella comunità

VMware è fortemente convinta che ciò che siamo determina il valore del nostro operato. Per questo motivo l’azienda si impegna al massimo per favorire una cultura dell’inclusione, della diversità, del benessere, dell’innovazione e del servizio che trova le sue radici nei valori aziendali EPIC2. I dipendenti di VMware sono impegnati con la VMware Foundation, una piattaforma che consente loro di supportare le comunità locali. L’anno scorso, più di tre quarti dei dipendenti EMEA erano attivi nelle loro comunità attraverso i programmi della Fondazione. A livello globale, questo ha raggiunto le 20.000 persone VMware che hanno supportato 8.484 organizzazioni non profit in 96 paesi.

Misurare i progressi

Nel 2015, VMware ha definito gli obiettivi da raggiungere in una vision che ha chiamato VMware 2020 allo scopo di rappresentare “una forza per il bene” della società e ha delineato una tabella di marcia e gli obiettivi di sostenibilità. Ogni anno l’azienda riporta i progressi fatti e quest’anno può annunciare con orgoglio di aver raggiunto in anticipo uno degli obiettivi prefissati, il raggiungimento della neutralità delle emissioni di carbonio e del RE100, oltre ad aver compiuto progressi significativi verso gli altri.

Con il 2020 alle porte, VMware sta già lavorando per fissare gli obiettivi del 2030. Poiché le sfide ambientali stanno diventando ancora più urgenti e complesse, l’azienda sta sviluppando collaborazioni con altri player del settore e con organizzazioni leader in campo ambientale per incrementare sensibilmente l’impegno per un cambiamento positivo in tutto il mondo. L’anno prossimo VMware prevede di annunciare obiettivi scientifici, collaborazioni e affiliazioni per la vision VMware 2030.