Home News Le nuove soluzioni per l'Intelligent Edge di HPE

Le nuove soluzioni per l’Intelligent Edge di HPE

-

Tempo di lettura: 8 minuti

HPE contribuisce ad accelerare e semplificare l’adozione dell’Intelligent Edge con nuove soluzioni edge, un nuovo laboratorio di ricerca e nuovi programmi. I clienti potranno così creare esperienze digitali esclusive e far leva su tecniche di analytics e machine learning per adattarsi ai cambiamenti in tempo reale.

Le novità comprendono:

  • Importanti miglioramenti ad Aruba Central, l’unica piattaforma cloud-based che unifica gestione di rete, funzioni di analytics basate su AI, service assurance imperniata sull’utente e sicurezza per reti cablate, wireless e WAN in ambienti edge.
  • Integrazioni e nuove soluzioni edge-to-cloud chiavi in mano in collaborazione con ABB, Microsoft e PTC che consentono di implementare controllo e intelligence in tempo reale all’interno di ambienti industriali.
  • La struttura Intelligent Edge and IoT Center of Excellence (CoE) and Labs, una costola di Hewlett Packard Labs nata per sviluppare e commercializzare nuove capacità e tecnologie che accelerano il percorso di clienti e partner in direzione dell’Intelligent Edge.

I risultati di una ricerca suggeriscono che nel prossimo decennio le potenzialità economiche della crescita dell’Internet of Things (IoT) e dei relativi dati potranno arrivare a toccare 11 trilioni di dollari all’anno1. Per poter approfittare di queste opportunità le aziende devono implementare un Intelligent Edge, ovvero un’architettura completamente connessa, protetta, distribuita e autonoma. Tuttavia, per poter scalare l’Intelligent Edge attraverso la value chain occorrono soluzioni in grado di proteggere e semplificare i processi di deployment e amministrazione, far convergere IT e OT (Operational Technology), e risolvere il problema della carenza di risorse competenti e di budget disponibili.

“L’edge si è affermato come il nuovo punto centrale dell’universo digitale, offrendo alle aziende l’opportunità di creare nuove esperienze digitali e acquisire vantaggi competitivi, ha dichiarato Keerti Melkote, fondatore e presidente di Aruba, una società Hewlett Packard Enterprise. Oggi presentiamo innovazioni che permetteranno ai nostri clienti di capitalizzare queste esperienze e opportunità semplificando, proteggendo e accelerando drasticamente il deployment dell’Intelligent Edge.”

Una piattaforma cloud-based unificata semplifica radicalmente la sicurezza e la gestione dell’infrastruttura edge per l’era del mobile, del cloud e dell’IoT

Le soluzioni per la gestione di rete isolate nei rispettivi silos non fanno che generare complessità e allungare i tempi necessari a risolvere gli inconvenienti. Per accelerare le operazioni IT e consentire ai professionisti IT di dedicare più tempo all’innovazione, Aruba ha apportato importanti miglioramenti ad Aruba Central. Grazie a questo lavoro i clienti potranno avvalersi di funzionalità di network analytics basate su AI, rafforzare la sicurezza e garantire la disponibilità dei servizi user-centric nelle infrastrutture edge cablate, wireless e WAN da un unico punto di controllo. Le novità principali riguardano:

  • Funzionalità avanzate di assurance e analytics basate su AI che fanno leva su Aruba NetInsight e User Experience Insight per permettere ai professionisti IT di risolvere velocemente i problemi dell’infrastruttura prima che possano avere conseguenze sulle attività di business. Integrate nella piattaforma cloud-based Aruba Central, le funzionalità di assurance e analytics di Aruba offrono ai professionisti IT un modo per neutralizzare rapidamente i problemi intermittenti della rete identificando inoltre proattivamente le modalità con le quali poter ottimizzare le infrastrutture dei clienti per far vivere loro esperienze ottimali.
  • Le funzioni Software-defined branch (SD-Branch) e SD-WAN, gestite su Aruba Central, sono state potenziate con nuove capacità di orchestrazione e gestione delle sedi esterne per definire centralmente le policy di business in modo da rispettare i requisiti di connettività con il cloud ibrido nelle aziende distribuite e ridurre i costi operativi. La nuova funzione SD-WAN Orchestrator di Aruba Central semplifica il deployment di topologie di overlay flessibili e sicure da parte dei professionisti IT all’interno di infrastrutture edge su vasta scala per connettere migliaia di sedi distaccate a molteplici data center. Gli Aruba Virtual Gateway ora disponibili per AWS e Azure, combinati con funzionalità di orchestrazione, estendono in modo economicamente conveniente le policy di sicurezza e di rete ai workload residenti nei cloud pubblici. La nuova funzione per la prioritizzazione SaaS non solo migliora le performance delle applicazioni SaaS, ma fornisce anche visibilità sull’esperienza dell’utente finale nell’ambito di applicazioni business-critical come Microsoft Office 365 e Salesforce.
  • Integrata all’interno di Aruba Central, la funzione Aruba ClearPass Device Insight fornisce sicurezza e visibilità IoT attraverso un unico pannello di controllo avvalendosi del rilevamento automatico dei dispositivi e di capacità di identificazione e fingerprinting basate su machine learning. Insieme con l’utilizzo di Aruba ClearPass Policy Manager e delle funzioni Aruba per la segmentazione dinamica della sicurezza, questa novità permette ai team responsabili del networking e della sicurezza di automatizzare l’applicazione e il rispetto delle policy fino al livello del singolo utente e del singolo dispositivo.
  • Nuovi miglioramenti al workflow per la gestione di rete sono stati integrati in Aruba Central per accelerare il provisioning dei dispositivi attraverso una app mobile automatizzata in modo da poter osservare lo stato di salute della rete e risolverne gli inconvenienti ovunque ci si trovi, permettendo all’IT di concentrarsi sulle esigenze del business.

Per aumentare la flessibilità e le opportunità di scelta per le aziende nell’acquisizione e nel supporto delle proprie infrastrutture edge, le soluzioni Aruba sono anche disponibili attraverso HPE GreenLake for Aruba come proposta Network-as-a-Service (NaaS) in abbonamento.

Soluzioni edge-to-cloud chiavi in mano introducono l’intelligence in tempo reale nell’edge industriale

All’interno degli ambienti industriali, l’Intelligent Edge richiede un’intricata interazione tra sensori, attuatori, reti, applicazioni e infrastrutture dall’edge fino al cloud. Esistono poi sfide particolari come condizioni ambientali estreme, intermittenza delle connettività di rete e mancanza di personale qualificato on-site. Installazioni del genere quindi sono spesso costose, lente e vulnerabili in termini di sicurezza e affidabilità. Per semplificare, accelerare e proteggere questi deployment, HPE ha presentato soluzioni edge-to-cloud pre-integrate chiavi in mano in collaborazione con importanti partner di settore:

  • L’integrazione della tecnologia ABB Ability Smart Sensor con gli access point Aruba è progettata per mettere a disposizione una soluzione scalabile per la connettività wireless ad alte prestazioni delle apparecchiature OT (Operational Technology) come motori, cuscinetti montati e pompe. La soluzione permette alle industrie di acquisire preziosi dati e insight dalle proprie apparecchiature in modo da tenerne proattivamente sotto controllo condizioni e prestazioni programmando in anticipo gli interventi di manutenzione così da evitare costose e problematiche interruzioni operative.
  • Sviluppata congiuntamente da ABB, HPE, Microsoft e Rittal, Secure Edge Data Center for Microsoft Azure Stack è la prima edge appliance di livello enterprise per Microsoft Azure Stack, nata per implementare l’intelligence in tempo reale all’interno di ambienti industriali estremi integrandosi trasparentemente con Microsoft Azure. La appliance possiede un grado di protezione ambientale IP55, alimentazione e distribuzione ridondanti, sistema di raffreddamento e capacità di gestione automatizzata – permettendo ai clienti di utilizzare applicazioni enterprise high-end pre-configurate all’interno di scenari come fabbriche o impianti estrattivi.
  • HPE Edgeline IoT Quick Connect semplifica drasticamente la convergenza di OT e IT permettendo ai clienti di monitorare e controllare in tempo reale le apparecchiature OT come macchine o motori. Realizzata congiuntamente con Microsoft, la soluzione HPE Edgeline IoT Quick Connect si basa sulla HPE Edgeline OT Link Platform per la connessione dei dispositivi OT, su HPE Edgeline EL300 Converged Edge System e su Microsoft Azure IoT, una raccolta di servizi cloud per connettere, monitorare e controllare gli asset IoT.
  • Fast Start Condition Monitoring consente ai clienti di attivare nell’arco di 90 giorni un sistema di condition monitoring per controllare le performance e la disponibilità delle loro apparecchiature OT. Soluzione end-to-end implementata da HPE Pointnext Services, Fast Start Condition Monitoring è pensata per i clienti che desiderano ottenere rapidamente un sistema di condition monitoring pur non possedendo le competenze per farlo. HPE Pointnext Services aiuta a definire le casistiche di utilizzo, i workflow e le fonti dei dati OT, e implementare progetti pilota per la verifica del valore avvalendosi di unità HPE Edgeline Converged Edge System, della HPE Edgeline OT Link Platform e della piattaforma per l’IoT industriale PTC ThingWorx.

Investimenti a favore dell’ecosistema dei partner e di tecnologie del futuro per accelerare l’adozione dell’Intelligent Edge

La nuova struttura Intelligent Edge and IoT CoE & Lab mette a disposizione di partner e clienti HPE capacità e tecnologie critiche per poter accelerare l’adozione dell’Intelligent Edge. La nuova organizzazione guiderà le attività dei partner e iniziative di ricerca e M&A nelle seguenti aree:

  • Trasferimento di conoscenza verso i partner di canale HPE per accelerare l’adozione dell’Intelligent Edge da parte del mercato mediante il Channel to Edge Institute (CEI), un programma che aiuta i partner di canale HPE a ottenere le competenze necessarie per consigliare, vendere, implementare e gestire soluzioni Intelligent Edge per i loro clienti. L’iniziativa CEI fornisce formazione sulle casistiche di utilizzo e i business case dell’Intelligent Edge, e realizzerà programmi go-to-market congiunti con i partner del canale e dell’ecosistema HPE.
  • Programmi di ricerca per promuovere la rapida commercializzazione delle tecnologie Intelligent Edge che semplificano la gestione edge-to-cloud e la convergenza OT-IT rendendo possibili nuove casistiche d’uso – comprendendo, tra le altre cose, la gestione unificata di provisioning, policy e sicurezza attraverso reti cablate, Wi-Fi e 5G; la nuova generazione degli HPE Edgeline Converged Edge System e della HPE Edgeline OT Link Platform; e funzionalità di video analytics in tempo reale per applicazioni per il controllo qualità, la sicurezza e la customer experience.

Disponibilità

  • Le prime novità riguardanti Aruba Central 2.5 saranno disponibili da luglio 2019
  • L’integrazione della tecnologia ABB Ability Smart Sensor negli access point Aruba sarà disponibile da fine 2019
  • Secure Edge Data Center for Microsoft Azure Stack è già disponibile con certificazione IEC e sarà disponibile con certificazione UL da agosto 2019
  • HPE Edgeline IoT Quick Connect sarà disponibile da luglio 2019 — Fast Start Condition Monitoring sarà disponibile in Francia e Paesi Bassi da luglio 2019 mentre la disponibilità generale seguirà entro la fine del 2019.

 

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    TikTok ha scelto Oracle come fornitore di cloud sicuro

    TikTok ha scelto Oracle come “fornitore di cloud sicuro”

    Oracle Corporation  ha annunciato di essere stata scelta per diventare il fornitore di tecnologia cloud sicuro di TikTok.  Questa decisione tecnica di TikTok è...
    Banca Popolare di Sondrio protegge le mailbox con Libraesva

    Banca Popolare di Sondrio protegge le mailbox con Libraesva

    I dati riservati dei clienti trasmessi via email sono protetti da una linea difensiva
    Migliorare il CPU a aumentare il margine grazie a I4.0

    Migliorare il CPU e aumentare il margine grazie a I4.0

    Al centro dell'attenzione non bisogna porre la tecnologia, ma l’impatto organizzativo e finanziario
    Numeri record per la PEC: attive 11.5 milioni di caselle

    Numeri record per la PEC: attive 11.5 milioni di caselle

    Sempre più utenti hanno compreso che PEC e firma digitale sono strumenti semplici, utili ed economici
    Back to school: un autunno caldo per la cybersecurity

    Back to school: un autunno caldo per la cybersecurity

    Il budget scarso che gli istituti scolastici investono nella sicurezza rende vulnerabili sistemi e dispositivi