Secondo una recente indagine, quasi il 40% delle aziende realizza già tra il 30 e il 90% delle operazioni attraverso il canale digitale

Presente e futuro dell’e-commerce B2B

Liferay ha pubblicato un’analisi, realizzata in collaborazione con gli analisti di IDC, dedicata al presente e futuro dell’e-commerce B2B. Effettuata su oltre 150 professionisti – tra cui CEO, CIO, CMO e Responsabili dell’e-Commerce, di aziende con più di 200 dipendenti – l’analisi mette in luce i principali trend del settore, tra cui:

  • Il mercato delle applicazioni dedicate al commercio elettronico è in crescita in Europa, con un tasso composto annuo superiore al 16% negli ultimi cinque anni.
  • Questo incremento è ancora più elevato nel settore B2B, che si conferma mercato ancora emergente.
  • Per le aziende che offrono esperienze digitali integrate il rischio di perdere clienti si riduce del 20%

“L’e-commerce B2B sta crescendo a un ritmo più elevato rispetto alle altre tecnologie, in quanto agli utenti è garantita la stessa esperienza digitale del B2C,” sottolinea Carolina Moreno, Vice President of Sales EMEA e General Director per il Sud Europa di Liferay. “In base alla nostra ricerca, la motivazione principale per cui queste soluzioni vengono adottate è quella di migliorare l’esperienza dei clienti e l’agilità operativa.”

Tra i dati emersi dall’analisi, vi sono quelli legati al volume di affari realizzato attraverso i canali digitali. Più della metà delle aziende non supera, al momento, il 30% di attività digital rispetto a quelle tradizionali, mentre quasi il 40% realizza già tra il 30 e il 90% delle operazioni attraverso il canale digitale. Confermato anche il livello più elevato di digitalizzazione delle aziende di grandi dimensioni rispetto alle PMI.

Per quanto riguarda le aspettative, la maggior parte dei rispondenti desidera una migliore esperienza cliente e operazioni più agili. Inoltre, il 76% delle grandi aziende si aspetta un incremento di sicurezza, mentre le organizzazioni più piccole un aumento di guadagno. La ricerca ha analizzato anche gli ostacoli che rallentano la migrazione alle piattaforme di e-commerce B2B: investimenti economici e di tempo, seguiti dalla mancanza di risorse tecniche interne per implementare e gestire le nuove soluzioni.