Con la collaborazione scientifica di SDA Bocconi, la community presieduta da AICA vuole adottare un approccio multidisciplinare alla tecnologia, anche attraverso un ciclo di 4 workshop nel corso del 2019

D-AVENGERS

Credo che sia arrivato il momento che la cultura digitale faccia un salto di qualità. Dal punto di vista di AICA non può che esserci entusiasmo nell’allargare le proprie attività a questo tipo di digitalizzazione. La Community deve prima di tutto essere un luogo di incontro tra persone interessate a confrontarsi sulla metamorfosi digitale ormai in corso. La trasformazione digitale darà luogo ad una vera e propria rivoluzione di cui è importante valutare gli impatti sociali.”

È con queste parole che Gloria Gazzano, Presidente di AICA Lombardia, ha presentato D-Avengers, la prima community che riunisce i maggiori player della trasformazione digitale.

Sarà infatti l’intera società, prima ancora del sistema economico/produttivo, a dover fare i conti con la rivoluzione portata dalla tecnologia, con scenari radicalmente diversi da quelli attuali. In questo contesto diviene imperativo porre l’attenzione anche sui temi etici.

La trasformazione digitale, infatti, è un tema multidisciplinare, da analizzare da punti di vista diversi: dall’azienda alla formazione, dal mondo dell’offerta a quello HR.

È esattamente questo lo scopo di D-Avengers, la community che vuole riunire esperti ed esponenti di diversi settori per affrontare un fenomeno, quello della tecnologia, che è sempre più collettivo, e come tale deve essere affrontato, per fungere da vero e proprio acceleratore.

A dare vita a D-Avengers AICA, Associazione dedicata alla diffusione della cultura digitale in Italia, con il contributo scientifico di SDA Bocconi.

Secondo Gianluca Salviotti, Associate Professor of Practice di Information Systems presso SDA Bocconi School of Management, sono 5 le dimensioni fondamentali della trasformazione digitale:

  1. Individuare un obiettivo: cosa vogliamo diventare grazie alla tecnologia?

  2. Delineare una roadmap: cosa fare per raggiungere l’obiettivo?

  3. IT alignment: assicurarsi che le fondamenta IT dell’organizzazione siano estremamente solide

  4. Coinvolgere nel piano tutta l’organizzazione

  5. Allineamento delle modalità di lavoro. Le aziende devono diventare post-digital: abbandonare l’ottica di breve per concentrarsi su quella di medio-lungo periodo, piegando le tecnologie alle proprie esigenze invece che diventarne vittime inconsapevoli.

Nel corso del 2019, la community organizzerà un ciclo di 4 incontri, dedicati ad altrettanti aspetti della trasformazione digitale, dal titolo L’alba del pianeta delle macchine: la rivoluzione?.

Il primo incontro, di scenario, si svolgerà il prossimo 14 marzo. Dal titolo: Lo stato dell’arte dell’AI e le prospettive di sviluppo a medio termine: tecnologia, mercato, applicazione nelle aziende, il seminario vedrà la partecipazione di speaker autorevoli relatori tra cui Riccardo Zecchina e Gianluca Salviotti dell’Università Bocconi, Giorgio Metta dell’Istituto Italiano di Tecnologia e Ivan Ortenzi di Bip.

I tre incontri successivi, tutti ospitati dagli spazi della libreria Egea, affronteranno il tema degli impatti dell’AI su tre aree principali: competenze, lavoro ed etica.

Si partirà il 16 maggio, con Competenze e leadership digitali per governare l’impatto della tecnologia ampliandone i benefici, dedicato agli scenari tecnologici che richiedono sempre più competenze e leadership digitali per governare l’impatto della tecnologia ampliandone i benefici.

A seguire, il 17 ottobre, Accelerazione tecnologica e macchine intelligenti: un futuro senza lavoro? In questa occasione si rifletterà sullo scenario, prospettato da molti, di un futuro senza lavoro – scenario che metterebbe in discussione l’intero modello economico e sociale che conosciamo, basato sui salari.

A chiudere, il 14 novembre 2019 si parlerà di etica: Come dominare macchine così potenti: l’impatto sull’etica. Il tecnologo dovrebbe sempre misurarsi con le conseguenze di quanto sta realizzando, a partire dalla progettazione, in qualsiasi punto operi nella catena di sviluppo.

Maggiori informazioni sui singoli appuntamenti e il programma completo degli incontri sono disponibili sul sito www.aicanet.it/d-avengers