Eaton, azienda leader a livello globale nella gestione dell’energia, ha annunciato la prima scheda di rete dotata di certificato ULGigabit Network M2.

Questo lancio segna l’espansione del  programma per la sicurezza informatica di Eaton e la collaborazione con l’organizzazione globale per la sicurezza UL, stabilendo dei criteri misurabili per la sicurezza informatica dei prodotti e dei sistemi per la gestione dell’energia collegati alla rete. La nuova certificazione UL sulla sicurezza informatica per la tecnologia UPS di Eaton, sottolinea l’impegno e la capacità dell’azienda di soddisfare le rigorose specifiche e le aspettative dei clienti in tutto il mondo per una gestione sicura dell’alimentazione in ambienti sempre più connessi.

Trattandosi del più recente dispositivo di connettività UPS di Eaton, la scheda di rete Gigabit Network M2 offre ai professionisti IT nuove funzionalità e una velocità superiore, garantendo allo stesso tempo il massimo livello di protezione dalle minacce emergenti per la sicurezza informatica e il rispetto dei rigorosi standard di sicurezza UL 2900-2-2-2-2.

Lo sviluppo di Gigabit Network M2 ha seguito la filosofia globale di Eaton “sicurezza a partire dalla progettazione”, un approccio profondamente integrato che gestisce i rischi per la sicurezza informaticalungo l’intero ciclo di vita del prodotto.

La soluzione Gigabit Network M2 permette di migliorare l’affidabilità del sistema di alimentazione informando gli amministratori di eventuali problemi e facendo in modo che si verifichi uno spegnimento ordinato e tranquillo dei server e dello storage. Il dispositivo è inoltre compatibile con il software Intelligent Power Manager (IPM) di Eaton e con le sonde di monitoraggio opzionali di seconda generazione, le quali consentono di migliorare la continuità aziendale e rafforzare la flessibilità dei data center. Ad esempio, in caso di anomalie dell’alimentazione o ambientali, Gigabit Network M2 è in grado di attivare policy pre-configurate per mantenere in funzione le applicazioni critiche.

Garantire la connettività onnipresente

In un mondo che sta diventando sempre più intelligente e connesso, la sicurezza e la fiducia sono priorità assolute, e questo è quanto mai valido per i data center. Queste strutture si trovano ad ospitare informazioni e applicazioni tra le più critiche per le aziende e sono quindi obiettivi allettanti per gli hacker. Proprio per questo è fondamentale che le aziende si impegnino per rendere i propri data center più sicuri e resilienti possibile.

Poiché i sistemi UPS sono a lungo stati fondamentali per assicurare la continuità dei data center e il contenimento di problemi, è ora normale che siano dotati di connettività cloud pubblica. Questo offre vantaggi in termini di monitoraggio e ottimizzazione della rete, migliorando l’affidabilità complessiva e consentendo all’UPS di essere utilizzato per l’accumulo di energia o come parte di una soluzione UPS-as-a-Reserve. Tuttavia, una migliore connettività UPS offre anche una via d’accesso per i data center ed è quindi un potenziale vettore di attacco di cui gli hacker hanno già usufruito in passato. Un UPS compromesso può mettere in pericolo la resilienza, consentire la raccolta di informazioni sul consumo energetico di un sito o diventare una piattaforma di lancio per ulteriori intrusioni nella rete.

Una potente soluzione per la sicurezza

Poiché le minacce informatiche diventano sempre più frequenti e sofisticate, è fondamentale assicurarsi che l’UPS non offra nessun punto di ingresso. Il ciclo di sviluppo sicuro di Eaton garantisce che i prodotti siano “sicuri a partire dalla progettazione”. La scheda di rete Gigabit Network M2 è progettata per proteggere – durante la sua intera durata – gli UPS dei data center e le unità per la distribuzione dell’energia dagli attacchi informatici. Per raggiungere questo obiettivo, Eaton ha collaborato con un leader rinomato nel campo degli standard, UL, nell’ambito di una collaborazione globale tra la Divisione Power Quality (PQD) e il Cybersecurity Center of Excellence (CSCE).

Le soluzioni di Eaton aderiscono alle norme di conformità per gli standard UL 2900-1 e 2900-2-2. Questo grazie ai testi superati in un primo laboratori per accedere al programma di UL per la Sicurezza informatica e con un secondo laboratorio approvato di recente.

La scheda di rete Gigabit Network M2 è ora dotata della certificazione UL 2900-2-2. Le migliorie in materia di sicurezza informatica comprendono una crittografia più potente, policy relative alle password configurabili e l’impiego di certificati digitali firmati. Il dispositivo è inoltre compatibile con gli attuali switch di rete Gigabit e può essere installato in reti di data center esclusivamente Gigabit.

“Siamo entusiasti che Gigabit Network M2 abbia ottenuto la certificazione UL, a fronte del duro lavoro svolto, della dedizione e della collaborazione tra i nostri team in tutto il mondo”, afferma Eric Rueda, responsabile della linea di prodotti software e connettività di Eaton, Divisione Power Quality, Settore Electrical EMEA. “Questo risultato mette in evidenza quali obiettivi si possono raggiungere combinando le competenze specialistiche e le risorse di tutta la nostra azienda”.

“In un mondo di connettività onnipresente, la sicurezza degli ambienti è fondamentale”, continua Eric Rueda. “I nostri clienti non vogliono correre rischi con i loro sistemi. È per questo che la sicurezza informatica fa parte del DNA di Eaton. Consideriamo questi temi un viaggio continuo e il nostro approccio è progettato per salvaguardare i prodotti lungo l’intero ciclo di sviluppo, in modo che gli hacker non possano imporsi. Con prodotti testati nei nostri laboratori specializzati secondo i rigorosi standard UL, possiamo garantire la sicurezza della connessione dei nostri clienti”.