Home News La contaminazione delle idee per innovare condividendo

La contaminazione delle idee per innovare condividendo

-

Tempo di lettura: 4 minuti

Si è svolta ieri, presso il Talent Garden di Milano la seconda edizione di Change the Game, l’evento di riferimento promosso da Noovle, ICT Company italiana tra i primi 50 Google Cloud Premier Partner nel mondo, per incontrare i personaggi di spicco delle multinazionali leader nello sviluppo tecnologico e digitale.
Numerosi speaker hanno condiviso le proprie idee, mettendo a disposizione la loro esperienza e raccontando come sia possibile “cambiare il gioco”.

La prima edizione dell’evento Noovle ha riscosso grande successo, registrando la presenza di colossi internazionali ed entrando nella Trending Topic di Twitter, con l’hashtag simbolo di Noovle, #noovle4change. L’edizione 2016 si è svolta all’insegna del payoff ‘Share the experience’, occasione ideale per mettere a confronto diversi punti di vista accomunati da un unico denominatore: la trasformazione come linfa vitale per essere competitivi.

Una connotazione internazionale ha caratterizzato i lavori della mattinata, animata dai giganti che hanno fatto dell’innovazione la chiave del loro successo.

Giuliano Noci, Vice Rettore, Professore ordinario di Marketing del Politecnico di Milano, dopo un intervento di visione, ha tenuto le fila di una tavola rotonda composta da Ben Jackson Managing Director Gigya,  Brad Kilshaw , Head of EMEA, Cloud Ecosystem & Partnership Google CloudCarolina MorenoGeneral Manager LiferayBret McGowen Developer Advocate Google Cloud eMark Blair Vice President EMEA, Brightcove.
Nel pomeriggio, alcune fra le aziende italiane più innovative saranno invece le protagoniste di tre workshop tematici dedicati allo Smart Working, alla Digital Experience e ai Big Data & Analytics.

“Tecnologie digitali e Internet sono ormai componenti fondamentali delle dinamiche di acquisto delle persone e dei processi gestionali e produttivi delle imprese” – ha affermato Noci – “Giocheranno a brevissimo un ruolo talmente rilevante da entrare in tutti i prodotti e processi: intravediamo all’orizzonte il paradigma dell’Internet of Everything.”

Attuare in Azienda modelli di Smart Working non è più solo una questione di tecnologie, ma una vera e propria sfida che coinvolge tutto il capitale umano. Si tratta di creare una vera e propria cultura aziendale in stile digitale che porti coinvolgimento e innovazione. La tecnologia trasforma anche il modo di lavorare proponendo modelli di collaborazione che incentivano l’intelligenza creativa. Questo è stato uno dei temi affrontati da Kokeshi, società di consulenza HR, nel workshop dedicato allo Smart Working. Accanto ad altre importanti testimonianze, IVRI, l’azienda simbolo di eccellenza nell’ambito della sicurezza e della vigilanza privata, ha raccontato di come ha scelto di innovare i propri processi interni grazie al connubio di tecnologia e cultura aziendale fondata sulla collaborazione e la comunicazione dei dipendenti, nuovi protagonisti di una vera e propria community. Gabriele Falistocco, Consulente Organizzazione e Sistemi della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio, ha raccontato i principali risultati ottenuti, ad oggi, dal processo di Digital Transformation e dall’adozione di TrustApp per l’integrazione nel flusso Gmail e Drive di PEC, Firma Digitale e Conservazione sostitutiva.

La definizione di un Customer Journey sempre più puntuale e personalizzato che consenta la costruzione di un rapporto tra utente e Brand ha costituito il focus principale della sessione dedicata alla Digital Experience. Il workshop è stato introdotto da Rachele Zinzocchi, Digital Strategy R&D Consultant, Public Speaker, Lecturer, Coach, Author, che ha approfondito il tema della Customer Centricty, seguita dalla testimonianza di Giuseppe Negri, Direttore Generale di Blasteem, la prima Content Factory italiana, interamente dedicata alle webstar italiane che fa del video la sua arma vincente. Lorenzo Zannini, Project Director di Bper Banca ha portato la testimonianza di digitalizzazione del capogruppo del Gruppo BPER, presente in 18 regioni italiane con circa 1.200 filiali, 12mila dipendenti e 2 milioni di clienti.

Big Data e Analytics sono stati al centro della terza sessione e in particolare la loro importanza in termini di redditività e competitività per le aziende soprattutto in riferimento alla necessità sempre più imminente di avere degli strumenti che consentano di prendere decisioni in modo tempestivo ed efficace. Simone Macelloni, Marketing R&D di BNP Paribas Cardif ha raccontato le ultime novità in termini di domotica e IoT nel mondo Assurance e Carlo Torniai, Head of Data Science and Analytics di Pirelli, ha evidenziato le potenzialità del Big Data per offrire all’azienda e ai clienti di tutto il mondo un’esperienza sempre più sicura ed efficiente.
Paolo  Vannuzzi, CoFounder e CSMO di Noovle, ha così commentato. “Con questo evento abbiamo voluto condividere idee e esperienze di innovazione coinvolgendo testimonial provenienti da tutto il mondo. L’innovazione è per noi futuro e crescita ed è solo cambiando la cultura all’interno delle organizzazioni che si può immaginare di rendere vincenti le aziende del nostro paese.”
Piergiorgio De Campo, CoFounder e CTO di Noovle ha dichiarato: “Noovle è una realtà in forte espansione che ha scelto di investire in soluzioni digitali pensate per i diversi mercati: il settore Retail è il primo. noovle4retail si avvale di un team dedicato che, grazie alla propria expertise, è in grado di accompagnare e seguire le aziende nel percorso strategico verso l’innovazione.”

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    Tecnologie emergenti: è tempo di implicit security

    Tecnologie emergenti: è tempo di implicit security

    L'adozione di AI, 5G, Quantum Computing e Extended Reality cambia il paradigma della sicurezza informatica
    Mitsubishi Electric presenta la tecnologia Scene-Aware Interaction

    Mitsubishi Electric presenta la tecnologia Scene-Aware Interaction

    Basata sul riconoscimento delle scene, mira ad un'interazione uomo-macchina più naturale e intuitiva
    Convergenze-logo

    Convergenze diventa Società Benefit

    Ampliato l'oggetto sociale di Convergenze con l'obiettivo di comprendere anche finalità di beneficio comune
    SEMrush

    SEMrush acquisisce Prowly

    Prowly continuerà ad operare come brand indipendente, ma sarà strettamente inserito nell'ecosistema SEMrush, beneficiando del vasto patrimonio della sua banca dati.
    Vetrya Cloud, la nuova business unit per il cloud computing

    Vetrya Cloud, la nuova business unit per il cloud computing

    Obiettivo: sviluppare servizi, progetti e soluzioni che impiegano la tecnologia Microsoft Cloud Computing Azure