La prima proposta DMaaS (Data Management as a Service) nel suo genere apre una nuova strada nel data management per clienti di medie dimensioni ed enterprise

Il vantaggio competitivo delle aziende
Tempo di lettura: 6 minuti

Cohesity ha annunciato oggi di avere stretto una collaborazione strategica con Amazon Web Services (AWS) per rispondere alla crescente esigenza dei clienti di poter avere un data management che sia flessibile, disponibile, scalabile e affidabile. Insieme, le due aziende portano sul mercato una moderna offerta DMaaS (Data Management as a Service) che non è paragonabile a nessun’altra oggi disponibile sul mercato.

La soluzione DMaaS è studiata per offrire ai clienti enterprise e a quelli di medie dimensioni un modo radicalmente semplice per effettuare il backup dei propri dati, renderli sicuri, governarli e analizzarli, il tutto gestito direttamente da Cohesity su host AWS.

Data la crescita continua ed esponenziale dei dati, molte aziende stanno cercando di gestirli in modi che consentano ai propri team IT di focalizzarsi sulle policy invece che sull’infrastruttura, offrire un prezzo basato sul consumo, accelerare la migrazione al cloud, rendere semplice il ricavare valore dai dati, rimuovere le infrastrutture dati a silos e supportare casi d’uso molteplici – comprendendo il backup e l’archiviazione dei dati, il disaster recovery, servizi file e object, copy data management e analytics.

“AWS è lieta di stabilire una collaborazione strategica con Cohesity, dal momento che condividiamo obiettivi comuni – aiutare i clienti ad abbassare i costi, a diventare più agili, innovare più velocemente e fare più cose con i dati,” ha dichiarato Doug Yeum, Head of Worldwide Channels and Alliances, Amazon Web Services. “Lavorando con Cohesity, stiamo tracciando una nuova rotta nel modo in cui vengono gestiti i dati, in un modello ‘as a service’, sfruttando le capacità disruptive e moderne di data management di Cohesity e i servizi cloud leader di mercato di AWS”.

Nell’ambito della collaborazione strategica, Cohesity e l’AWS Partner Network (APN) stanno investendo in risorse per progettare la soluzione DMaaS su AWS e per impegnarsi in attività congiunte di go-to-market. Inoltre, Amazon ha effettuato un investimento azionario in Cohesity.

“Questa collaborazione tra Cohesity e AWS dimostra la prosecuzione di un impegno volto a offrire soluzioni di data management ai clienti enterprise e di medie dimensioni che siano caratterizzate da incomparabile semplicità, flessibilità e un ridotto TCO (total cost of ownership),” ha dichiarato Mohit Aron, CEO e fondatore di Cohesity. “Cohesity e AWS si focalizzano anche sull’aiutare i propri clienti a ottenere valore dai dati. Attraverso AWS, i clienti possono avere accesso a una quantità di servizi AWS, compresa Amazon Macie, per aiutarli a soddisfare esigenze di compliance e Amazon Redshift per le analytics. Siamo lieti di collaborare con AWS e siamo ansiosi di inaugurare una nuova era nel data management globale per i nostri clienti”.

“La soluzione DMaaS di Cohesity e AWS rappresenta un notevole miglioramento rispetto a quanto è disponibile sul mercato oggi,” ha affermato Michael Graff, Senior Manager, IT Architecture, Dolby Laboratories. “Abbiamo utilizzato Cohesity e AWS per anni ed entrambi hanno portato un importante valore alla nostra organizzazione. Oggi, siamo ancora più lieti di conoscere una soluzione DMaaS completa che può offrire una semplicità ancora maggiore, possibilità di scelta e flessibilità da fornitori best-of-breed di soluzioni cloud e di data management”.

Cohesity Helios: le fondamenta del Data Management as a Service

La base fondante per questa nuova soluzione DMaaS è Cohesity Helios, una consolidata piattaforma dati basata su SaaS che attualmente serve oltre 1.500 clienti. Oggi Helios consente ai clienti di visualizzare, gestire e agire sui propri dati globalmente in ambienti che essi gestiscono. Proseguendo, i clienti potranno disporre anche dell’opzione di utilizzare Helios per fare le stesse cose su dati che risiedono in un ambiente gestito da Cohesity. Attraverso questa offerta, i clienti saranno in grado di beneficiare di:

– Un insieme unico e completo di servizi di data management: all’interno della soluzione DMaaS, i clienti potranno abbonarsi a offerte distinte di data management che indirizzano un’ampia gamma di casi d’uso – il tutto dallo stesso fornitore. Accedendo a ciascuna di queste capacità attraverso Cohesity (invece di selezionare un fornitore per il backup, un altro per il disaster recovery e altri ancora per servizi su file e oggetti, copy data management, data security e governance) si riducono i silos infrastrutturali e si affronta la frammentazione dati massiva (mass data fragmentation).
– Sicurezza avanzata e rilevamento di ransomware: Helios attualmente analizza oltre 400.000 eventi ogni giorno e utilizza ML (machine learning) per scoprire anomalie che potrebbero segnalare un attacco ransomware in atto. I clienti DMaaS possono impiegare queste capacità per scoprire, rispondere e riprendersi rapidamente da un tale attacco.
– Data management reso semplice: i clienti avranno la capacità di gestire in modo facile e senza problemi i loro ambienti esistenti on-premises e cloud, oltre alle policy per i propri dati nel nuovo ambiente gestito da Cohesity, il tutto attraverso Cohesity Helios.
– Un salto verso la predicibilità e la semplicità: il prezzo basato sul consumo offre predicibilità dei costi ed elimina la sovra-fornitura (over-provisioning). La soluzione DMaaS elimina anche i grattacapi derivanti dall’acquisto di nuove apparecchiature e riduce i costi operativi e gli oneri amministrativi.
– Servizi sofisticati basati sul cloud che ricavano ulteriore valore dai dati: una volta su AWS, i clienti possono anche avvantaggiarsi facilmente dei servizi basati su cloud e forniti da AWS. I clienti possono utilizzare questi servizi per assicurare la compliance, aumentare la sicurezza ed estrarre ulteriori insight e business intelligence attraverso ML e le analytics.

Offrire più opzioni alle imprese odierne
La soluzione DMaaS si basa sull’attuale offerta di data management di Cohesity che, secondo un recente studio di Forrester Consulting intitolato: “The Total Economic Impact Of Cohesity”, ha consentito ai clienti di ottenere un risparmio pari al 66 per cento sui costi di backup e di data management, di risparmiare migliaia di ore su downtime pianificato e realizzare un ritorno sull’investimento triennale pari al 150 per cento.*

Con DMaaS, Cohesity sta ora offrendo ai clienti una gamma ancora più ampia di opzioni tra cui scegliere per gestire i propri dati. I clienti possono gestire la propria infrastruttura dati da sé – nel data center, nell’edge o nel cloud. Possono anche utilizzare questa soluzione DMaaS quando l’infrastruttura associata viene gestita per conto loro, oppure possono usare una combinazione ibrida di entrambi.

“La maggior parte dei clienti preferisce avere la possibilità di scegliere come vengono gestiti i loro dati,” ha detto Graff di Dolby. “Con alcuni vendor, si viene costretti a scegliere una o l’altra soluzione, ma con Cohesity si ha la flessibilità di poter gestire i propri dati a modo proprio”.

“Questa soluzione DMaaS si allinea con la nostra strategia di managed cloud e aiuta ad accelerare la costruzione da parte nostra dell’offerta di data management sul cloud pubblico,” ha affermato Larik-Jan Verschuren-Parchomov, cofondatore e CIO di Fundaments, Service Provider leader in Europa. “ È ottimo vedere Cohesity pensare ai service provider fin dall’inizio con questa offerta, così che possiamo fornire servizi di data management chiavi in mano quali backup e disaster recovery ai nostri clienti a livello globale”.

La prima offerta che sarà resa disponibile alle aziende, come parte di questa soluzione DMaaS, è Cohesity DataProtect fornita come servizio. Questa offerta BaaS (Backup as a Service) è attualmente in fase* preliminare di revisione, e la GA è prevista per la fine dell’anno. I clienti interessati a ottenere un accesso in anteprima possono farne richiesta nell’elenco degli interessati qui. Altre offerte DMaaS rivolte ad altre esigenze di data management saranno rese disponibili nei prossimi trimestri.