Sono già 10 milioni le persone che stanno usufruendo dei contenuti gratuiti messi a disposizione da Microsoft, LinkedIn e GitHub

Empowered Employee: i lavoratori vogliono formazione continua
Tempo di lettura: 3 minuti

Sono trascorsi solo tre mesi dal lancio dell’iniziativa globale Digital Skilling, e sono già 10 milioni le persone che, in 231 Paesi, stanno acquisendo nuove competenze digitali attraverso corsi di formazione e risorse online messi a disposizione gratuitamente da Microsoft, LinkedIn e GitHub.

L’iniziativa, volta a portare più competenze digitali a 25 milioni di persone in tutto il mondo entro la fine dell’anno, è nata in risposta alla crisi economica globale causata dalla pandemia di COVID-19 con l’obiettivo di accelerare la ripresa economica, soprattutto per le persone più colpite dalla perdita di posti di lavoro. Sviluppatore Software, Data Analyst e Customer Service Specialist i tre percorsi di formazione che hanno registrato più successo in termini di accesso e frequenza a livello globale, a conferma della sempre maggiore richiesta di queste professionalità nel mercato globale.

Il piano include infatti una serie di iniziative e strumenti digitali che coinvolgono tutti coloro interessati ad aggiornare e riqualificare le proprie competenze e che prevedono l’utilizzo di tecnologie come Big Data e Analytics, in grado di identificare le competenze e i profili più richiesti per percorsi di carriera, contenuti di formazione gratuiti per tutto il 2020 con accesso a risorse Microsoft, LinkedIn e GitHub per aiutare le persone a sviluppare le competenze richieste dal mercato del lavoro e l’accesso a costi ridotti alle certificazioni Microsoft riconosciute dal mercato fino alla fine del 2020 e accesso gratuito a strumenti avanzati di ricerca del lavoro.

In Italia, sono invece già 90.000 le persone coinvolte nell’iniziativa globale che arricchisce il piano di lungo termine della filiale italiana Ambizione Italia #DigitalRestart, che vede nel mondo Education e delle competenze digitali un importante pilastro di rilancio e crescita del Paese dopo l’emergenza sanitaria. Il piano infatti prevede un focus importante sulla formazione, con training e percorsi di aggiornamento con l’obiettivo di raggiungere 1,5 milioni di persone tra studenti, professionisti e disoccupati entro i prossimi tre anni.

“La crisi economica generata dalla pandemia è senza precedenti. Per non lasciare nessuno indietro, abbiamo unito le forze a livello globale con LinkedIn e GitHub per aiutare le persone che sono rimaste senza lavoro a prepararsi per i lavori del futuro, facilitando l’accesso alle competenze digitali, fondamentali in questa fase di ripartenza. Abbiamo compreso in questi mesi il ruolo centrale del digitale nelle nostre vite e il suo valore strategico. Abbiamo assistito in due mesi a un processo di trasformazione digitale che di solito vediamo in due anni, ma occorrono le giuste competenze per poter cogliere appieno il potenziale e le opportunità di questo cambiamento. La formazione sarà la chiave per tornare a crescere e a essere competitivi: da una nostra ricerca recente, è emerso per esempio che le organizzazioni che traggono maggior valore dall’adozione dell’Intelligenza Artificiale sono quelle che non puntano solamente sull’automazione e sull’efficienza operativa ma anche sulla formazione dei propri talenti. Con il piano Ambizione Italia #DigitalRestart siamo impegnati con i nostri partner per accelerare ancora di più in questa direzione” ha commentato Silvia Candiani, AD Microsoft Italia.