Home Vertical Startup Imprese e Fondo di Garanzia PMI: oltre 6mila operazioni in favore di...

Imprese e Fondo di Garanzia PMI: oltre 6mila operazioni in favore di startup innovative

-

Tempo di lettura: 2 minuti

A giugno 2020, le startup innovative italiane hanno ricevuto complessivamente finanziamenti bancari per poco meno di 1,3 miliardi di euro, suddivisi in 6.494 singole operazioni grazie al supporto del Fondo di Garanzia per le PMI. È quanto emerge dalla nuova edizione del rapporto trimestrale a cura dalla DG per la Politica Industriale del MISE, in collaborazione con MedioCredito Centrale.

Come funziona

Le startup innovative che intendono richiedere un finanziamento bancario possono attivare la copertura del Fondo di Garanzia gratuitamente, secondo una procedura altamente semplificata. La garanzia copre l’80% del prestito e può ammontare fino a 2,5 milioni di euro per impresa.
Startup beneficiarie

Dall’avvio dello strumento nel 2013, si contano 3. 622 startup beneficiarie, per un totale di 6.494 operazioni (1. 246 aziende hanno ricevuto più di un prestito) e una media di circa 196 mila euro per singola operazione.

Andamento storico

Nel 2° trimestre dell’anno in corso le startup hanno ricevuto nuovi prestiti bancari per 70,9 milioni di euro. Il valore è superiore rispetto a quello registrato tra gennaio e marzo 2020, quando furono emessi nuovi prestiti coperti da garanzia pubblica per circa 70,4 milioni di euro. L’ammontare complessivo rilevato al 30 giugno 2020 è pari a 1.271.124.670 euro.

Stato delle operazioni

  • Prestiti già estinti: il 17,3% delle operazioni ricade all’interno di questo gruppo, per un ammontare pari a 199,5 milioni di euro;
  • in regolare ammortamento: 51,6% (965,5 milioni);
  • in sofferenza: 4,8% (106,2 milioni).

Distribuzione territoriale

Il Fondo di Garanzia viene utilizzato con maggiore frequenza al Nord. La Lombardia vanta di gran lunga il maggior numero di operazioni (1.820) e la più elevata quantità di risorse mobilitate (410,5 milioni di euro), seguita nell’ordine da Emilia-Romagna, Veneto, Piemonte e Lazio.

PMI innovative

Dal 2016 anche le PMI innovative accedono gratuitamente al Fondo di Garanzia. Ad oggi si contano 420 PMI innovative beneficiarie, per un ammontare complessivo di poco inferiore a 286,3 milioni di euro. Lombardia (79,7 milioni) ed Emilia-Romagna (39,4 milioni) risultano essere le regioni maggiormente destinatarie dei finanziamenti concessi.

Incubatori certificati

Sono 25 gli incubatori certificati che hanno richiesto un finanziamento mediato dal FGPMI, per un totale di 50 operazioni e oltre 21,2 milioni di euro mobilitati.

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    ATON IT

    ATON IT avvia un corso di formazione gratuito in Cyber Security per disoccupati e...

    Sviluppato con Regione Lazio e FSE (Fondi Sociali Europei), il progetto nasce con l’intento di favorire il reinserimento nel mondo del lavoro di residenti disoccupati/inoccupati del territorio
    Pensiero sistemico: dati real time per un approccio olistico alla gestione

    Pensiero sistemico: dati real time per un approccio olistico alla gestione

    Ogni parte di un’organizzazione, inclusi partner e clienti, deve utilizzare dati di alta qualità e affidabilità
    Settore bancario britannico: agile anche sotto pressione

    Settore bancario britannico: agile anche sotto pressione

    Il 78% degli intervistati si è detto sorpreso di quanto bene la propria istituzione abbia saputo rispondere alla crisi
    tecnologia

    Investimenti e tecnologia: dal trading online alle criptovalute

    Ecco una serei di consigli su dove è meglio investire in tecnologia
    Unicoop Tirreno ha scelto la fatturazione digitale di Siav

    Unicoop Tirreno ha scelto la fatturazione digitale di Siav

    Il modulo Task on Demand permette alla cooperativa di seguire da remoto ogni fase del ciclo di fatturazione passiva