Fibra ottica in Italia: a che punto siamo?

Nel 2016 i maggiori operatori hanno moltiplicato gli investimenti per l’ampliamento delle reti in fibra ottica. Facciamo il punto sulla copertura in Italia.

Il 2016 ha visto moltiplicarsi gli sforzi e gli investimenti da parte dei maggiori operatori di telefonia fissa per ampliare le proprie reti in fibra ottica, nel tentativo di raggiungere sempre più comuni e abitazioni italiane.

Il motivo è presto detto: i vantaggi della fibra ottica a livello di esperienza di navigazione sono tantissimi, a partire proprio da una maggiore velocità di download e upload. Ecco perché questo tipo di tecnologia è sempre più apprezzato e richiesto, nonostante la copertura raggiunta dalla fibra in Italia non sia delle migliori. Al momento, solo il 26% delle abitazioni ha infatti accesso a una connessione di tipo FTTN, mentre solo il 10% può usufruire di una connessione FTTH.

Attualmente gli operatori che offrono la fibra sono TIM, Fastweb, Vodafone, Infostrada e Tiscali. Vediamo nel dettaglio a che punto sono i lavori di espansione delle loro reti in fibra.

Fibra ottica TIM

La rete in fibra di Telecom ad oggi raggiunge oltre 700 comuni, permettendo ai residenti di navigare fino a 100 Mega. Nelle sole città di Bari, Catania, Milano, Perugia e Torino è possibile raggiungere una velocità di navigazione fino a 300 Mega e, solo per le unità abitative raggiunte dalla fibra FTTH, fino a 1.000 Mega in download. Entro la fine del 2018, TIM si è prefissata l’obiettivo di estendere quest’ultima possibilità a ben 3.5 mln di case nelle maggiori città italiane.

Fibra ottica Vodafone

Attualmente, la rete in fibra di Vodafone Casa raggiunge oltre 300 comuni sparsi in tutte le regioni italiane, con una maggiore concentrazione in Campania, Lombardia, Veneto, Puglia, Emilia Romagna e Piemonte. A seconda della città e del tipo di tecnologia impiegato è possibile navigare fino a 50 o 100 Mega, mentre in alcune zone di Milano, Bologna e Torino e possibile arrivare fino a 500 Mega.

Fibra ottica Tiscali

La rete in fibra di Tiscali copre ad oggi 162 comuni e permette di navigare a una velocità massima in download pari a 100 Mega. Alcune tra le città coperte sono: Alghero, Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Cagliari, Firenze, Imola, Messina, Milano, Napoli, Olbia, Palermo, Pavia, Roma, Salerno, Sassari, Torino, e Trieste.

Fibra ottica Fastweb

La rete in fibra ottica di Fastweb raggiunge attualmente 87 città. Nella maggior parte la velocità massima di navigazione è pari a 100 Mega, ma progressivamente l’operatore sta potenziando la propria rete per permettere di raggiungere i 200 Mega in download. Le prime città ad aver avuto questa possibilità sono state: Arezzo, Caserta, Massa, Pistoia, Riccione, Rimini e Trento. Entro il 2020 Fastweb conta di portare la sua fibra in ben 500 città italiane, per un totale di 13 milioni di famiglie servite, pari al 50% della popolazione nazionale.

Fibra ottica Infostrada

Con un po’ di ritardo rispetto ad altri operatori, anche Infostrada ha iniziato a espandere la propria rete in fibra, che attualmente raggiunge circa 110 città. La velocità massima di download offerta è di 50 Mega, che solo a Milano aumentano fino a 100 Mega.