Palo Alto Networks cresce nella IoT security

Annunciata l’acquisizione di Zingbox per aumentare la capacità di erogare sicurezza all’Internet delle Cose

Palo Alto Networks ha annunciato di aver siglato un accordo definitivo per l’acquisizione di Zingbox, azienda attiva nella IoT security.

Il servizio cloud-based di Zingbox e la tecnologia avanzata di intelligenza artificiale e di machine learning per l’identificazione di dispositivi e minacce di quest’ultima accelererà la capacità di Palo Alto Networks di erogare sicurezza IoT attraverso le sue piattaforma Next-Generation Firewall e Cortex.

Il numero di device connessi in azienda, infatti, è in crescita esponenziale, ma la maggior parte di questi dispositivi non sono gestiti e rappresentano un rischio per la sicurezza. I prodotti IoT attuali si concentrano principalmente sulla profilazione e catalogazione dei dispositivi, non sul rilevamento o l’arresto di attacchi sofisticati. Le organizzazioni sono costrette a integrare più prodotti di sicurezza IoT di diversi fornitori, introducendo complessità, costi più elevati e sforzo manuale.

Con la tecnologia Zingbox implementata nelle piattaforme di Palo Alto Networks, le organizzazioni acquisiranno la capacità di migliorare rapidamente visibilità e sicurezza nel loro scenario IoT. A regime, Palo Alto Networks offrirà sicurezza IoT con la massima visibilità prevenzione automatica in-line, tutto integrato con le piattaforme Next-Generation Firewall e Cortex.