Juniper Networks semplifica la gestione dei data center

Contrail Insights migliora il monitoraggio e l’automazione dei data center massimizzando la visibilità in un’unica console

Juniper Networks ha annunciato Contrail Insights, una novità per la gestione dei data center per cloud privati, che offre monitoraggio di rete, server, e workload, analytics e funzioni di troubleshooting.

Nello specifico, Contrail Insights di Juniper offre visibilità sui dati storici e real time per tutti i livelli dell’infrastruttura per migliorare la velocità operativa, l’esperienza e l’affidabilità.

Contrail Insights è l’ultima aggiunta alla soluzione Contrail Enterprise Multicloud. Questa costituisce una soluzione di software-defined networking – dal networking virtualizzato alla microsegmentazione – per l’era del multicloud. Ora la console di gestione unificata dispone di analytics integrate, per fornire un’esperienza utente coerente, con informazioni dettagliate e visibilità sulla correlazione overlay-underlay nella rete data center e sull’utilizzo delle risorse multi-tenant.

Principali funzionalità e vantaggi:

Visibilità storica e real time. Utilizzando dati storici generati dal machine learning e la telemetria real time, Contrail Insights garantisce osservabilità e granularità in base al livello di servizio sull’infrastruttura data center, dalle reti overlay e underlay ai server fisici e virtuali e ai rispettivi workload. La nuova rappresentazione con heatmap della topologia del data center permette agli operatori di vedere l’intero data center e di approfondire per ispezionare facilmente problemi localizzati.

Analisi dei problemi. Per identificare problemi come hotspot, microburst, risorse monopolizzate ed fastidiosi elementi in rete in ambienti cloud privati condivisi o multi-tenant, Contrail Insights dispone di un nuovo motore di query top-N o “top talker” con viste tabellari e grafiche. Accoppiate con il filtraggio delle query drill-down e un collegamento al pathfinding topologico, tali diagnostiche di Contrail Insights permettono ai tecnici di mitigare proattivamente problemi come la congestione della rete e la contesa delle risorse.

Correlazione overlay e underlay. La correlazione overlay-underlay e le funzioni di pathfinding permettono agli operatori di scoprire le cause iniziali mappando l’infrastruttura virtuale per workload e astrazioni di rete sull’infrastruttura e rete fisica. Nei data center, le reti fisiche underlay, dove il traffico overlay è tipicamente sottoposto a bilanciamento del carico del fabric, le funzioni di pathfinding di Contrail Insights illuminano la mappa di calore topologica per individuare rapidamente i problemi durante il troubleshooting e risolvere problemi finora sfuggenti.

Come riferito in una nota ufficiale da Bikash Koley, Chief Technology Officer di Juniper Networks: «Siamo orgogliosi di poter offrire ai clienti, con l’introduzione di Contrail Insights, una soluzione Contrail completa. I framework cloud all’interno dei data center hanno reso possibile un’elevata automazione dell’infrastruttura, ma incrementato la complessità operativa. Abbiamo progettato Contrail Insights per dare visibilità sui problemi di troubleshooting e di analisi di oggi con potenti strumenti per la scoperta e l’analisi in tutti i livelli della rete».

Per Alan Weckel, Founder and Technology Analyst di 650 Group: «Poiché le imprese cercano sempre più di automatizzare i propri data center e acquisire informazioni dalle reti, la visibilità e la telemetria diventano elementi chiave per supportare una rete data center affidabile. Con Contrail Insights, Juniper Migliora ulteriormente Contrail Enterprise Multicloud per fornire funzioni di telemetria real time e analytics per l’intero data center in un’unica posizione e migliorare sia l’affidabilità della rete sia l’esperienza utente».