Vertu ha ufficializzato il lancio del proprio smartphone di lusso, equipaggiato con sistema operativo Android 4.0, al prezzo di ben 7900€. Un device che non spicca certo per le funzionalità tecniche, ma solo per il valore estetico.

Costa quanto una macchina. Eppure non ha in sé nulla di così eccezionale a livello tecnologico che possa giustificarne un prezzo così elevato. Parliamo del Vertu Ti, il nuovo smartphone ufficializzato dal produttore Vertu, il brand che realizza telefoni cellulari di lusso creato da Nokia e venduto lo scorso anno alla EQT VI, che i più facoltosi potranno aggiudicarsi al prezzo di 7900 €.

 

 

Uno schiaffo alla miseria, da parte di un device che deve il proprio costo esorbitante al proprio chassis, caratterizzato da vetro zaffiro, praticamente indistruttibile, se non con un diamante ( e chi non possiede un diamante in tasca?) e ad una copertura in titanio, che lo rendono solidissimo. L’assemblaggio dei 184 componenti viene effettuato da un artigiano che appone anche la firma sul device. Un involucro da top di gamma, anzi di più, al quale tuttavia non corrisponde la medesima ricchezza tecnologica.

 

Le sue specifiche tecniche sono infatti, assai modeste:
• Processore dual-core Snapdragon S4 da 1.5 GHz;
• 1 GB di RAM;
• Display da 3,7 pollici con risoluzione WVGA;
• Batteria da 1.250 mAh;
• Fotocamera da 8 Megapixel;
• A-GPS, Bluetooth, Wi-Fi;
• Memoria interna è di 64 GB,
• Impianto audio curato da Bang & Olufsen;
• Suonerie  della London Sympony Orchestra;

 Vertu Ti sarà disponibile a partire da aprile, molto probabilmente nelle migliori gioiellerie del mondo.