GFT, in occasione del CeBIT di Hannover (10-14 Marzo) mostrerà applicazioni specifiche per dimostrare quando e dove i Big Data possono fare una sostanziale differenza per i fornitori di servizi finanziari.

Big Data

I vantaggi dei Big Data sono ormai certi e il loro utilizzo in diversi settori ha già riscontri molto positivi. Esiste però ancora dello scetticismo tra le banche e le compagnie assicurative. Per sfatare gli eventuali dubbi, GFT, in occasione del CeBIT di Hannover (10-14 Marzo), mostrerà applicazioni specifiche per dimostrare quando e dove i Big Data possono fare una sostanziale differenza per i fornitori di servizi finanziari.

I partecipanti alla manifestazione potranno infatti sperimentare in prima persona come le banche possono utilizzare una grande mole di dati per offrire credito ai loro clienti più velocemente, a condizioni migliori e senza incorrere in maggiore rischio. Saranno, inoltre, presentati altri casi di successo relativi al rilevamento ed alla prevenzione delle frodi e alla gestione della customer retention grazie a strumenti che possono essere entrambi utilizzati per impedire che si crei attrito con il cliente.

I fornitori di servizi finanziari in genere si trovano a fronteggiare la gestione e l’analisi di grandi volumi di dati su base regolare”, afferma Marika Lulay, Chief Operating Officer  GFT . “Grazie ai Big Data, possono oggi trarre informazioni più puntuali e in target con le esigenze e più rapidamente che mai. Le analisi che in precedenza avrebbero richiesto settimane sono ora a portata di mano in pochi minuti. Le potenzialità sono enormi e le soluzioni possono essere personalizzate secondo le esigenze specifiche per alimentare un miglior processo decisionale in tempo reale“.

Per affrontare queste sfide, GFT si basa su diversi metodi analitici, come modelli di scoring o metodi adattivi in grado di riconoscere percorsi comportamentali sospetti e possibili correlazioni. Utilizzando le più avanzate soluzioni in ambito Big Data come SAP Hana e Hadoop, l’ affidabilità di queste analisi aumenta notevolmente. Questo consente agli utenti di acquisire conoscenze dettagliate in tempo reale, sulla base di volumi di dati decisamente più ampi e  provenienti da una grande varietà di fonti.