Google e Unioncamere assegnano 104 borse di studio a laureandi e neolaureati che saranno impegnati a promuovere la digitalizzazione delle pmi

Con il progetto “Made in Italy: Eccellenze in Digitale”, la digitalizzazione dell’Italia passa dai giovani. Questo perché Google e Unioncamere hanno deciso di assegnare 104 borse di studio, da 6.000 euro ciascuna, a giovani laureandi e laureati. I ragazzi selezionati lavoreranno per sei mesi all’interno di 52 Camere di Commercio nazionali, affiancando le pmi nel percorso di digitalizzazione.

Questa iniziativa giunge dopo la realizzazione di un progetto pilota portato avanti con successo nel 2013 sempre da Google e Unioncamere e che ha visto coinvolti 20 giovani e circa 8.500 imprese italiane.

Dopo l’esperienza pilota, decolla oggi una nuova e più articolata iniziativa che coinvolgerà i territori a maggior presenza di produzioni di punta del nostro made in Italy – ha dichiarato Ferruccio Dardanello, Presidente di Unioncamere. – Già il progetto Distretti sul web dello scorso anno ci ha rivelato che quando si mette in moto la creatività, la voglia di fare innovazione e la capacità di rimboccarsi le maniche si possono dare risposte concrete sia ai nostri ragazzi, sia alle nostre imprese, tante delle quali hanno una vera e propria sete di strumenti che siano in grado di renderle più competitive. È tempo di lanciare il cuore oltre la crisi, immaginando di portare sul web tutte le eccellenze che fanno grande ed unico il made in Italy“.