Esistono diversi strumenti che permettono a chi non sa nulla di questo ambito di cominciare a comprendere come funzionano le cose

Trading online, gli italiani preferiscono il copytrading

Se in passato l’unica strada per chi desiderava cominciare a fare trading online era l’effettivo mettersi in gioco economicamente con le reali speculazioni, oggi esistono diversi strumenti che permettono a chi non sa nulla di questo ambito di cominciare a comprendere come funzionano le cose. Chiariamo subito che l’utilizzo di uno strumento per il trading online non offre la possibilità di annullare il rischio di perdere quanto investito; si tratta semplicemente di sfruttare qualche piccolo suggerimento nella scelta delle speculazioni più interessanti. Utilizzando appositi software, detti BOT, che operano l’analisi tecnica al posto del trader si ottengono molti dati utili; seguendo altri investitori nelle loro scelte quotidiane si segue un corso accelerato. Molti trader che si occupano di trading online da tempo oltre alle speculazioni fatte “di testa propria” preferiscono anche approfittare di qualche utile tool.

Il social trading e il trading automatico
Un esempio di strumento adatto ad aiutare chi si dedica al trading online riguarda il cosiddetto trading automatico, o anche social trading. In sostanza si tratta della possibilità di seguire l’attività di altri trader, possibilmente di successo, per valutare l’idea di copiarne le scelte, in toto o solo in parte. Il funzionamento del trading automatico dipende dalla piattaforma che mette a disposizione questo genere di opzione. Nel social trading si accede a un vero e proprio canale social, in cui ognuno pubblica i propri successi. Ovviamente il trader può decidere di seguire e copiare uno o più soggetti di successo, così come in vari casi può anche consultarli, porre domande, o filtrare il tipo di speculazioni da copiare evitando quindi di replicare pedissequamente le scelte altrui in tutto e per tutto. Attraverso questo tipo di attività si ha la possibilità di comprendere al meglio le scelte altrui; seguendo un soggetto che opera in questo ambito da molto tempo e che riscuote grandi successi si apprendono numerose interessanti strategie.

I bot per l’analisi tecnica
Un altro strumento valido per chi fa trading, alle prime armi o già esperti, sono i bot per effettuare l’analisi tecnica. In questo caso si tratta di utilizzare dei software, che controllano l’andamento delle quotazioni di uno o più asset al posto del trader. Diviene così più semplice valutare la presenza di modelli o di specifiche strutture all’interno delle quotazioni. Cosa che semplifica ampiamente l’attività del trader. Per alcuni può essere difficile utilizzare un bot per la prima volta, si tratta però solitamente di software pensati per l’uso anche da parte dei neofiti. Chiaramente l’analisi tecnica effettuata attraverso un bot non esclude la necessità di verificare e analizzare i dati in autonomia. Esistono da sempre bot che si occupano di svolgere l’analisi tecnica per asset quali indici di borsa o titoli azionari. Chiaramente il singolo trader può utilizzare anche bot dedicati al Forex o alle criptovalute.

I segnali di trading
Molti tra coloro che operano in questo settore tendono poi a valutare quotidianamente i cosiddetti segnali di trading.  Si tratta sostanzialmente di suggerimenti sulle speculazioni più interessanti della giornata, che forniscono precise indicazioni su quali siano le scelte da effettuare. Non esistono segnali di trading precisi al 100%, che diano la certezza di ottenere una remunerazione sicura. Sono però l’esito di analisi e considerazione da parte di consulenti, esperti o trader professionisti. Spesso sono veritieri o danno quantomeno un’idea di come potrebbero orientarsi i mercati, o la quotazione del singolo asset, nel corso del tempo.

Corsi e tutorial
Il primo strumento che aiuta il trader alle prime armi è però sempre la formazione. L’offerta sotto questo punto di vista è ampia e variegata, in modo che chiunque possa trovare il tipo di lezione che predilige. Ci sono testi che spiegano strategie e modelli interpretativi, così come le azioni da seguire in streaming, o anche di persona, con programmi che si concentrano su alcuni nodi focali o di più ampio respiro. Anche i broker propongono corsi e guide per i propri clienti, visto che il loro guadagno deriva dall’attività dei trader: un soggetto che ha scarso successo quasi sicuramente smette rapidamente di fare trading, annullando i potenziali guadagni del broker stesso. Per poter sfruttare al meglio questo tipo di strumento è importante dedicarvi tutto il tempo necessario, prima di cominciare a fare trading, ma anche durante l’attività.