La nuova soluzione CDH permette di accedere a documenti, cartelle e applicazioni, utilizzando esclusivamente un browser indipendente dall’infrastruttura.

La produttività aziendale è stata rivoluzionata. Questo grazie a CDH, realtà consulenziale specializzata nello sviluppo di soluzioni in ambito virtualizzazione e data center, che ha lanciato Zero Client Initiative. Si tratta di una soluzione che consente di avere accesso a documenti, cartelle, applicazioni legacy e di produttività personale utilizzando esclusivamente un browser (tramite Intranet) indipendente dall’infrastruttura fisica, dal luogo e con qualsiasi device.

“Zero Client Initiative è un vero e proprio approccio innovativo e concreto al business – evidenzia Cesare Badoni, Presidente e Founder di CDH –. Lo sviluppo di progetti basati su questa filosofia ha lo scopo di valorizzare pienamente il capitale umano, liberando le risorse da vincoli di tipo strutturale. Zero Client Initiative sgancia totalmente l’IT aziendale dal client e risponde perfettamente alle necessità di mobilità e home working”.

Inoltre la sicurezza è garantita da diversi livelli di protezione previsti, con la possibilità di impostare policy di accesso personalizzate sulla base delle esigenze del cliente.

Zero Client Initiative offre anche un servizio completo di consulenza per la progettazione e la migrazione ad una piattaforma web based, con la definizione degli interventi da effettuare sull’architettura esistente, sulla base degli obiettivi da raggiungere. CDH è in grado di assistere l’azienda in tutte le fasi del processo, dalla progettazione all’implementazione di dispositivi hardware e software necessari.