Scesi i ricavi dell’8% ma vi buone prospettive in ambito business, soprattutto per i servizi cloud

Occupazione: assunzioni in calo nel quarto trimestre

Nel primo trimestre del 2014 Intel ha ottenuto un fatturato pari a 12,8 miliardi di dollari, in riduzione dell’8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nel Q1 2014, Intel ha evidenziato un risultato operativo di 2,5 miliardi di dollari, utili netti di 1,9 miliardi e utili per azione pari a 38 centesimi.

La società americana ha generato circa 3,5 miliardi di dollari in liquidità dalle proprie operazioni, ha pagato dividendi per un valore di 1,1 miliardi di dollari e ha impiegato 545 milioni di dollari per riacquistare 22 milioni delle proprie azioni.

Intel bilancio

Nel primo trimestre, abbiamo registrato una crescita solida nel segmento dei data center, segnali di miglioramento nel business dei PC e abbiamo fornito 5 milioni di processori per tablet, realizzando importanti progressi in linea con il nostro obiettivo di raggiungere 40 milioni di tablet per il 2014“, ha dichiarato Brian Krzanich, CEO di Intel.

Il segmento enterprise continua a dare, anche per quanto riguarda il mercato italiano, ottime risposte in termini di adozione delle tecnologie Intel ed in particolare riscontriamo un enorme interesse verso l’attivazione di servizi in cloud. In questo contesto la collaborazione che Intel ha avviato con Cloudera per accelerare l’adozione di soluzioni per i big data da parte delle aziende porterà nuove opportunità ed un ampliamento delle prospettive anche per il nostro Paese – ha aggiunto Carmine Stragapede, Direttore Generale Intel Italia – il fronte consumer mostra segnali di leggera ripresa e siamo convinti che la nuova categoria dei prodotti 2 in 1 possa rappresentare la vera spinta verso il rinnovamento del PC, oltre ad essere la chiave di svolta nel favorire una maggiore produttività nel comparto aziendale”,