Secondo IBM le aziende che adottano il cloud realizzano fatturato e utili più elevati

cloud_1

Le organizzazioni che adottano il cloud per innovare e differenziarsi rispetto alla concorrenza, registrano una crescita dei ricavi quasi doppia e un aumento dell’utile lordo quasi 2,5 volte più elevato rispetto alle aziende più caute nell’adozione di questa tecnologia. Con un mercato del cloud computing complessivo destinato a toccare i 244 miliardi di dollari entro il 2017, le imprese devono quindi puntare su tale opportunità per trasformare il loro business e ottenere un vantaggio competitivo. E’ questo quanto emerge da una recente indagine condotta da IBM tra più di 800 responsabili decisionali e utenti del cloud a livello mondiale.

L’indagine ha rivelato inoltre che l’importanza strategica del cloud per i responsabili decisionali, come i CEO, i CMO, i dirigenti finanziari, delle risorse umane e degli acquisti, è destinata a raddoppiare, dal 34% al 72%, scavalcando la percentuale del 58% attribuita dai CIO.

Inoltre, un’organizzazione su cinque è ben posizionata nella curva di adozione del cloud e ottiene già vantaggi competitivi – non solo riduzione di costi e aumento dell’efficienza – grazie al cloud computing. Tali realtà infatti puntano su questa tecnologia per differenziarsi dai concorrenti. In effetti, hanno una probabilità del 136% maggiore di usare il cloud per reinventare la relazione con i loro clienti.

Rispetto alle aziende più caute nell’adozione del cloud, le organizzazioni leader:

  • hanno una probabilità del 117% maggiore di usare il cloud per prendere decisioni basate sui dati;
  • hanno una probabilità del 79% maggiore di affidarsi al cloud per individuare e sfruttare le competenze ovunque si trovino nell’ecosistema, realizzando una collaborazione più approfondita;
  • il 66% usa il cloud per rafforzare la relazione tra IT e linee di business e la maggior parte usa il cloud per integrare e applicare tecnologie di mobile computing, social media e collaboration, analytics e Big data.

Infine i risultati dello studio suggeriscono che i responsabili di business e dell’IT dovrebbero indirizzare gli investimenti di cloud computing nelle aree in cui essi possono maggiormente differenziarsi dalla concorrenza.