Home News Intel presenta Horse Ridge, il primo processore a controllo criogenico

Intel presenta Horse Ridge, il primo processore a controllo criogenico

-

Tempo di lettura: 3 minuti

Intel annuncia importanti novità relative al Quantum Computing, rivelando quello che è considerato il primo processore a controllo criogenico, nome in codice Horse Ridge, pensato per accelerare lo sviluppo di sistemi di calcolo quantistico full-stack.

Horse Ridge consentirà il controllo di bit quantici (qubit) multipli e stabilirà un percorso chiaro verso lo scaling di sistemi più grandi. Una pietra miliare nel percorso verso l’impiego pratico del computing quantistico, ovvero verso il poter affrontare con computer quantistici problemi che i computer convenzionali non possono gestire, facendo ricorso a fenomeni di fisica quantistica che consentono ai qubit di esistere in molteplici stati simultaneamente. Come conseguenza, i qubit possono eseguire un grande numero di calcoli allo stesso tempo, velocizzando enormemente la capacità di risolvere problemi complessi.

“Mentre si è dato molto risalto soprattutto al qubit in sè, una sfida per il settore è stata la capacità di controllare molti qubit contemporaneamente. Intel ha capito che i controlli quantistici erano un pezzo essenziale del puzzle da risolvere per poter sviluppare un sistema quantistico commerciale su larga scala. Ecco perché stiamo investendo nella correzione e nei controlli dell’errore quantistico. Con Horse Ridge, Intel ha sviluppato un sistema di controllo scalabile che ci consentirà di accelerare significativamente i test e far diventare realtà il potenziale del computing quantistico” – commenta Jim Clarke, Director of Quantum Hardware di Intel.

Perché è importante: Nella corsa per realizzare la potenza e il potenziale dei computer quantistici, i ricercatori si sono ampiamente concentrati sulla fabbricazione dei qubit, costruendo chip di prova che dimostrano la potenza esponenziale di un piccolo numero di qubit operanti in sovrapposizione. Tuttavia, nei primi sviluppi hardware quantistici – tra cui la progettazione, i test e la caratterizzazione dei sistemi qubit in silicio spin qubit e superconduttori – Intel ha identificato un importante collo di bottiglia verso la realizzazione di quantum computing su scala commerciale: interconnessioni ed elettronica di controllo.

Con Horse Ridge, Intel introduce una soluzione elegante che consentirà all’azienda di controllare più qubit e di impostare un percorso chiaro verso la scalabilità dei futuri sistemi per ottenere un maggior numero di qubit – una pietra miliare nel percorso verso la praticità quantistica.

Cos’è: I computer quantistici promettono il potenziale per affrontare problemi che i computer convenzionali non possono gestire, sfruttando un fenomeno della fisica quantistica che permette ai quanti di esistere in più stati contemporaneamente. Come risultato, i qubit possono condurre un gran numero di calcoli allo stesso tempo – accelerando drasticamente la risoluzione di problemi complessi.

La comunità di ricerca quantistica è ancora al primo miglio di una maratona verso la dimostrazione della praticità quantistica, un punto di riferimento rispetto al quale può determinare se il sistema è in grado di fornire prestazioni capaci di cambiare le regole del gioco per risolvere i problemi del mondo reale.

Perché Horse Ridge è importante: Fino ad oggi, i ricercatori si sono concentrati sulla costruzione di sistemi quantistici su piccola scala per dimostrare il potenziale dei dispositivi quantistici. In questi sforzi, i ricercatori si sono affidati agli strumenti elettronici esistenti e agli strumenti di calcolo a rack ad alte prestazioni per collegare il sistema quantico all’interno del refrigeratore criogenico ai tradizionali dispositivi di calcolo che regolano le prestazioni quantistiche e programmano il sistema.

Questi dispositivi sono spesso progettati su misura per controllare i singoli qubit, richiedendo centinaia di fili connettivi dentro e fuori dal refrigeratore per controllare il processore quantistico. Questo esteso cablaggio di controllo per ogni qubit impedirà la possibilità di scalare il sistema quantistico fino a centinaia o migliaia di qubit necessari per dimostrare la praticità quantistica, per non parlare dei milioni di qubit richiesti per una soluzione commercialmente praticabile.

Con Horse Ridge, Intel semplifica radicalmente l’elettronica di controllo. La sostituzione di questi strumenti ingombranti con un system-on-chip (SoC) altamente integrato semplificherà la progettazione del sistema e consentirà tecniche sofisticate di elaborazione del segnale per accelerare i tempi di configurazione, migliorare le prestazioni dei qubit e consentire al sistema di scalare in modo efficiente a un maggior numero di qubit.

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    Arianna Arcaro è stata nominata come nuova sales manager Area Nord/Est di Personal Data

    Personal Data cresce e apre una sede commerciale a Vicenza

    Arianna Arcaro è stata nominata come nuova sales manager Area Nord/Est di Personal Data
    Back to school: un autunno caldo per la cybersecurity

    Back to school: un autunno caldo per la cybersecurity

    Il budget scarso che gli istituti scolastici investono nella sicurezza rende vulnerabili sistemi e dispositivi
    Scaling Innovation: sfruttare il potenziale delle nuove tecnologie

    Scaling Innovation: sfruttare il potenziale delle nuove tecnologie

    Mentre alcune organizzazioni hanno saputo accelerare l’adozione dell’innovazione su scala, altre sono ancora in difficoltà
    5 tecnologie che diventeranno realtà grazie al 5G

    5 tecnologie che diventeranno realtà grazie al 5G

    Telemedicina, video in streaming, realtà virtuale ed aumentata, droni e veicoli a guida autonoma
    Banca Popolare di Sondrio protegge le mailbox con Libraesva

    Banca Popolare di Sondrio protegge le mailbox con Libraesva

    I dati riservati dei clienti trasmessi via email sono protetti da una linea difensiva