Il Consiglio di Amministrazione di SIA, riunitosi oggi sotto la Presidenza di Giuliano Asperti, ha nominato Nicola Cordone Amministratore Delegato della Società, dopo averlo cooptato come consigliere.

Cordone, 52 anni, si è laureato con lode in Ingegneria Elettronica a Genova e ha conseguito il Master in Business Admnistration presso la Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi.

Lavora in SIA dal 2000 con crescenti responsabilità sino ad essere stato nominato nel 2016 Deputy Ceo e Senior Vice President Global Business Solutions.

In precedenza ha operato in diverse società, prima come consulente di direzione (AT&T-Unisource, Siemens Telecomunicazioni, Italtel e Ansaldo) e successivamente, come dirigente, in Servizi Interbancari (oggi Nexi).

Nell’ambito del Gruppo SIA è inoltre Amministratore Delegato della controllata P4cards.

“La nomina di Nicola Cordone come nuovo Amministratore Delegato di SIA rappresenta il riconoscimento per il lavoro che ha svolto in questi anni per la crescita della società sul mercato nazionale ed estero. Apprezzo la scelta fatta dagli azionisti perché permette di proseguire nella strategia di internazionalizzazione e ritengo che Cordone, assieme a tutte le persone di SIA, saprà continuare quella storia di innovazione che è la principale caratteristica della società”, ha dichiarato il Presidente di SIA, Giuliano Asperti.

“Ringrazio il Consiglio di Amministrazione di SIA e tutti gli azionisti per avermi confermato la fiducia nominandomi Amministratore Delegato dell’azienda. Il mio impegno sarà rivolto a proseguire lo sviluppo internazionale di SIA con l’obbiettivo di creare il principale operatore dei pagamenti digitali in Europa, attraverso lo sviluppo di servizi innovativi per i clienti e operazioni straordinarie come recentemente fatto con le attività della monetica di Ubis – Gruppo UniCredit – e di First Data in 7 paesi dell’Europa centro e sud-orientale. Un percorso che condivido con orgoglio con una squadra di manager e un gruppo di persone competenti, specializzate nel fintech e capaci di raggiungere importanti risultati”, ha dichiarato Nicola Cordone.