Banche: 200 assunzioni in Cariparma Crèdit Agricole

835

I nuovi addetti andranno a rafforzare prevalentemente la Rete commerciale

Firmato l’accordo che stabilisce circa 200 assunzioni in Cariparma Crédit Agricole. L’intesa, raggiunta dalla FABI e dalle altre organizzazioni sindacali, garantisce la stabilizzazione di 149 lavoratori con contratto a tempo determinato, l’assunzione di 50 nuove risorse oltre che l’uscita volontaria e incentivata di 200 dipendenti. Per questi ultimi, l’accesso al Fondo di solidarietà avverrà solo ed esclusivamente sulla base della graduatoria già definita secondo i precedenti accordi che avevano già visto l’adesione di 300 lavoratori in possesso dei requisiti per il prepensionamento.

Per quanto riguarda le assunzioni, i nuovi addetti andranno a rafforzare prevalentemente la Rete commerciale e saranno formalizzate gradualmente e in correlazione alle uscite, comunque non oltre dicembre 2019, mentre le stabilizzazioni avverranno secondo scadenza contrattuale.

«Come sindacato non possiamo che essere soddisfatti per aver dato un contributo positivo e concreto alla riduzione della precarietà del lavoro nell’ambito della nostra azienda – commenta Fabrizio Tanara, Coordinatore FABI Gruppo Cariparma Crédit Agricole -. Questo accordo permette non solo di accogliere ulteriori 200 domande di accesso al Fondo di solidarietà tra coloro che, pur possedendone già i requisiti, non avevano potuto accedervi due anni fa, ma anche di assumere 50 giovani che saranno destinati prevalentemente a rafforzare la rete commerciale. Inoltre, abbiamo ottenuto la stabilizzazione di 149 colleghi con contratti a tempo determinato i quali, alla scadenza del loro attuale rapporto di lavoro, saranno riassunti a tempo indeterminato» conclude Tanara.