WaytoGo: le spese diventano viaggi

844

La ‘travelling machine’ a portata di mano che trasforma le spese quotidiane in biglietti di viaggio.

Oggigiorno, le esperienze vengono sempre più preferite alle cose materiali. Le sensazioni che si provano viaggiando sono incomparabili, ma generalmente comportano dei sacrifici nella vita quotidiana, specialmente per i Millennials che vivono nelle grandi e costose città.

Da qui nasce WaytoGo, uno strumento pensato appositamente per loro, che permette di consumare presso un vasto network di esercenti e di ottenere WayCoins (una moneta virtuale dei viaggi) che possono essere scambiati per biglietti aerei, del treno e del bus delle principali compagnie di trasporto europee.

L’idea è di Matteo Mascheroni e Belén Alvarez, due travel addicts che hanno visto più di 100 paesi ma che non sono mai riusciti a trovare benefici dai svariati programmi di accumulo miglia a cui erano iscritti. Chiaramente il problema risiede nel fatto che questi programmi sono focalizzati solo sulle persone che viaggiano per lavoro e con stili di vita completamente diversi degli under 35.

 

WaytoGo invece costruisce un ponte tra due concetti distanti: le routine degli studenti e dei giovani lavoratori e i viaggi che vogliono fare.

Le spese quotidiane sono ora collegate alla prossima destinazione: che si tratti di un viaggio divertente con gli amici, un week-end romantico o semplicemente di un ritorno nella città d’origine.

WaytoGo è un alleato nell’eterna battaglia di vivere in città care e frenetiche, non solo creando una community che si sfida sul numero dei paesi visitati, ma anche dando la possibilità a gruppi di amici e parenti di fissare una destinazione dove tutti i componenti contribuiscono con le loro spese quotidiane al raggiungimento dell’obiettivo di viaggio comune.

WaytoGo è disponibile in Italia e per chi volesse essere uno dei primi a provarla e viaggiare gratis è sufficiente iscriversi su www.waytogo-app.com.