Criptovalute

Circle, azienda Fintech specializzata nella gestione di transazioni di crypto-asset come le criptovalute, svela le ultime novità relative a nuove forme di utilizzo della tecnologia blockchain.

In particolare i fondatori dell’azienda, Jeremy Allaire e Sean Neville, hanno annunciato il debutto sul mercato di Circle USDC (USD Coin) – una criptovaluta il cui valore sarà allineato a quello del dollaro statunitense – e la partnership strategica con BITMAIN, che ha guidato il nuovo round di investimento da 110 milioni di dollari.

Bitcoin ha più di 9 anni e le criptovalute non soddisfano ancora una delle funzioni principali di una valuta. La loro volatilità può rendere il valore scambiato durante una transazione incerto rispetto alle valute tradizionali, molto più stabili. Alcune iniziative di criptovalute indicizzate sulle valute tradizionali (chiamate in gergo “stablecoin”) sono emerse in passato, ma in contesti non regolamentati e senza trasparenza operativa e finanziaria. Circle USDC sarà basato su un protocollo Open Source sviluppato e governato da CENTRE, fondazione indipendente no profit che garantirà trasparenza operativa e finanziaria e opererà secondo la normativa di trasmissione del denaro in vigore negli Stati Uniti.

Per avere supporto in questo progetto ambizioso, Circle ha firmato una partnership strategica con BITMAIN, azienda specializzata nel mining di criptovalute, che ha guidato il nuovo round di investimento da 110 milioni di dollari (Series E) e ha condiviso la visione di Circle per diversi anni aderendo all’iniziativa guidata da CENTRE, che nel breve futuro potrebbe portare alla nascita di altre stablecoin, il cui valore sarà allineato ad altre valute regolate da banche centrali.