Check Point Software Technologies cresce nel Q1 2018

394

L’azienda cresce del 4% anno su anno

Check Point Software Technologies Ltd ha annunciato i risultati finanziari del primo trimestre 2018, che si è concluso lo scorso 31 marzo.

 Eccoli di seguito:

  • Fatturato Totale: $452 milioni, con una crescita del 4% su base annua
  • Ricavi differiti: $1.166 milioni, con un aumento del 10% su base annua
  • Utile operativo GAAP: $213 milioni, pari al 47% del fatturato
  • Utile operativo non-GAAP: $239 milioni, pari al 53% del fatturato
  • GAAP EPS: $1,16 con una crescita del 7% su base annua
  • Non-GAAP EPS: $1,30, con una crescita del 9% su base annua
  • Cash flow derivante dalle operazioni: $419 milioni, con una crescita del 18% su base annua

“I ricavi del primo trimestre sono stati superiori alla media delle proiezioni, mentre l’EPS ha raggiunto l’apice delle nostre stime”, ha dichiarato Gil Shwed, founder and CEO di Check Point Software Technologies. “Il panorama globale delle minacce informatiche sta diventando sempre più sofisticato. Gli attacchi sono ora nella loro quinta generazione, mentre il 97% delle imprese non è preparato per questi attacchi e rimane principalmente concentrato sulle protezioni per gli attacchi di 2a o 3a generazione. Durante il primo trimestre abbiamo introdotto la soluzione Infinity Total Protection Gen V, insieme alla sua famiglia di prodotti di sicurezza CloudGuard, ed entrambe le soluzioni hanno generato buoni risultati nel trimestre”.

I principali risultati finanziari del primo trimestre 2018:

  • Fatturato totale: $452 milioni rispetto ai $435 milioni del primo trimestre 2017, con una crescita del 4% su base annua. I ricavi sono stati superiori alla media delle proiezioni
  • Utile operativo GAAP: $213 milioni rispetto ai $211 milioni del primo trimestre 2017, pari rispettivamente al 47% e al 48% dei ricavi del primo trimestre del 2018 e del 2017.
  • Utile operativo non-GAAP: $239 milioni rispetto ai $233 milioni del primo trimestre 2017, pari rispettivamente al 53% e al 54% dei ricavi del primo trimestre del 2018 e del 2017.
  • Imposte GAAP sul fatturato: $41 milioni rispetto ai $39 milioni del primo trimestre 2017.
  • Utile netto GAAP e utile GAAP per azione: l’utile netto GAAP è stato di $187 milioni, rispetto ai $183 milioni del primo trimestre 2017. L’utile GAAP per azione è stato di $1,16, rispetto ai $1,08 del primo trimestre 2017, con una crescita del 7% su base annua.
  • Utile netto non-GAAP e utile non-GAAP per azione: l’utile netto non-GAAP è stato di $210 milioni, rispetto ai $202 milioni del primo trimestre 2017. L’utile non-GAAP per azione è stato di $1,30, rispetto ai $1,20 del primo trimestre 2017, con una crescita del 9% su base annua.
  • Fatturato differito: in data 31 marzo 2018, Check Point ha registrato un fatturato differito di $1,166 milioni rispetto al fatturato differito di $1,063 registrato il 31 marzo 2017, con una crescita del 10% su base annua.
  • Cash Flow: il cash flow derivante dalle operazioni è di $419 milioni rispetto ai $355 milioni del primo trimestre 2017, che includeva un rimborso fiscale di $45 milioni relativo a un anno precedente.
  • Programma di riacquisto delle azioni: nel primo trimestre 2018, Check Point ha riacquistato circa 2,4 milioni di azioni, per un costo totale di circa $249 milioni.
  • Saldi in contanti, titoli negoziabili e depositi a breve termine: $4.009 milioni al 31 marzo 2018, rispetto ai $3.848 milioni del 31 dicembre 2017.