Pillole di Project Management

SUMMARY

Il corso ha lo scopo di dare una overview sui principali temi del project management soffermandosi soltanto su alcuni elementi tecnici core come la definizione della WBS e la programmazione temporale. Il corso prevede delle basi teoriche e un’ampia esercitazione che vedrà l’applicazione delle tecniche di pianificazione su un caso pratico.

DURATA 1 giornata PROGRAMMA

  1. a)  Il Project Management: evoluzione del contesto e finalità

  2. b)  Obiettivi e vincoli

  3. c)  Gestione degli stakeholder: definire un piano di comunicazione

  4. d)  Destrutturare il problema: cosa devo fare?

  5. e)  La programmazione temporale delle attività

  6. f)  Monitoraggio e controllo dell’avanzamento: definire gli indici di performance (KPI)

  7. g)  La gestione dei rischi

Corso di Project Management essenziale

SUMMARY

L’obiettivo del corso è di fornire ai partecipanti le conoscenze delle metodologie “Essenziali” che stanno alla base della gestione operativa di qualunque tipo di progetto e di metterli in grado di essere inseriti efficacemente in un “Project team” dopo avere acquisito le Competenze fondamentali, cioè quelle relative all’Avvio, alla Programmazione e al Controllo del progetto.

Le tre giornate seguono un approccio didattico pragmatico: lo studio delle metodologie che costituiscono la disciplina di Project Management si alterna con l’applicazione pratica delle stesse tramite esercitazioni su casi aziendali reali e workshop interattivi, che consentono ai partecipanti di mettere in pratica le competenze fondamentali trattate, lavorando sia singolarmente sia in piccoli gruppi.

DURATA 3 giornate
PROGRAMMA
PRIMA GIORNATA: IMPOSTAZIONE, ORGANIZZAZIONE E AVVIO

  1. a)  Competenze del project manager

  2. b)  Progetto: Tipologie, Risorse, Criticità

  3. c)  Riconoscimento del progetto (Scopo, Obiettivi, Parti Interessate, “Deliverables”, …),

  4. d)  Project Charter, Master Plan

  5. e)  Start-up e Kick-off meeting

  6. f)  Scomposizione del progetto: Dal Contratto ai “Work Pachages” (WBS, …)

  7. g)  Comunicazione nel progetto e gestione delle riunioni

  1. h)  Stakeholders: Come individuarli e gestirli

  2. i)  Workshop interattivo

SECONDA GIORNATA: PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE

  1. a)  Pianificazione

  2. b)  Programmazione (Reti logiche, Gantt, …)

  3. c)  Workshop (stesura rete Logica)

  4. d)  Organizzazione del progetto (Matrice) e Funzioni aziendali

  5. e)  Creazione e gestione del Team di progetto

  6. f)  Responsabilità (RAM, RACI, …)

  7. g)  Rischi (Individuazione e loro gestione durante la vita del progetto)

  8. h)  Workshop interattivo (impostazione di un nuovo progetto)

TERZA GIORNATA: CONTROLLO DEL PROGETTO

  1. a)  Significato del controllo del progetto

  2. b)  Parametri fondamentali per il controllo del progetto (Tempi, Costi, Prestazioni)

  3. c)  Metriche per la misura dell’avanzamento per varie tipologie di progetti

  4. d)  Individuazione dei “KPI” e loro rilevanza nel controllo operativo del progetto

  5. e)  Earned Value la best practice internazionale

  6. f)  Sistema di Reporting

  7. g)  Chiusura del progetto (Close-out)

  8. h)  Workshop interattivo

Corso professionale sul Project Management

SUMMARY

Il corso è orientato allo sviluppo delle Competenze che un responsabile della conduzione di un progetto, o di un programma, deve avere nel proprio bagaglio professionale. Ciò è ottenuto tramite una forte integrazione tra le metodologie gestionali di project management ritenute fondamentali e le competenze relative al comportamento personale ed alla interrelazione con la realtà esterna al progetto.

A tal fine viene fatto ampio uso dei workshop, durante i quali sono proposte esercitazioni, situazioni aziendali e casi reali, che sono esaminati in piccoli gruppi e, quindi, discussi in plenaria.

Il corso si conclude con un “Test Interattivo” che costituisce una revisione dei contenuti analizzati durante le sei giornate, al fine di consentire ai partecipanti di verificare il livello di apprendimento dei temi trattati ed ai docenti di evidenziare i collegamenti tra i vari argomenti e di approfondire gli aspetti più significativi.

Il corso fornisce un inquadramento sistemico dei temi fondamentali del Project Management, seguendo le metodologie e le modalità d’approccio definite e codificate dall’Associazione Internazionale di Project Management (IPMA) e riconosciute a livello internazionale. Si apprenderanno dunque le conoscenze di base sulle quali si articolano le certificazioni IPMA e UNI 11648:2016.

Il corso sviluppa le “Competenze” nel campo del Project Management secondo tre dimensioni:

  •   TECNICA: tratta i temi, gli approcci e le metodologie fondamentali per l’impostazione, la pianificazione e la gestione dei progetti

  •   COMPORTAMENTALE: affronta i temi relativi alle capacità personali del Project Manager e di relazione con tutti gli “attori” coinvolti nel progetto

  •  CONTESTUALE: si occupa del ruolo del Project Manager all’interno della organizzazione permanente della Società e della interazione con i vari aspetti del Business.

DURATA 6 giornate PROGRAMMA GIORNATA 1

  1. a)  project management come disciplina e l’impostazione internazionale

  2. b)  pianificazione e programmazione temporale: strumenti fondamentali gantt e reti logiche

  3. c)  fasi del progetto: ciclo di vita

  4. d)  impostazione e organizzazione del progetto

  5. e)  funzionamento e criticità della “matrice”

  6. f)  utilizzo metodologie di project management per i progetti interni di miglioramento

  7. g)  ruoli del project manager e del project team

  8. h)  workshop sui temi trattati

GIORNATA 2

  1. a)  avvio e impostazione di un nuovo progetto

  2. b)  identificazione delle “strutture” in cui si articola il progetto

  3. c)  metodologia per il controllo del progetto, individuazione degli indicatori più efficaci, previsioni a

    finire

  4. d)  approccio all’individuazione e gestione dei problemi emergenti e metodologie per la risoluzione

  5. e)  la gestione del cambiamento ed il controllo della configurazione

  6. f)  fasi conclusive del progetto e adempimenti finali

  7. g)  aspetti relativi a salute, sicurezza e ambiente e le responsabilità del project manager

  8. h)  workshop sui temi trattati

GIORNATA 3

  1. a)  creazione e gestione del team di progetto

  2. b)  identificazione e stima delle tipologie di risorse e del know-how

  3. c)  impostazione, metodologia e controllo dei costi durante le fasi del progetto

  4. d)  bilancio di commessa, cash flow, indicatori di redditività

  5. e)  aspetti finanziari e loro criticità

  6. f)  il contratto: fasi tipiche, principali tipologie di contratto e relativi campi di applicazione

  7. g)  prevenzione e gestione dei claim

  8. h)  impostazione di un sistema per la circolazione delle informazioni per il controllo della

    documentazione

  9. i)  workshop sui temi trattati

GIORNATA 4

  1. a)  creazione di un “sistema” di comunicazione efficace tra tutti gli “attori” del progetto

  2. b)  comunicazione e percezione

  3. c)  metodologia per l’individuazione dei rischi di un progetto

  4. d)  gestione dei rischi nei progetti

  5. e)  comportamento del project manager: approccio sistemico e strutturato al progetto, determinazione al raggiungimento degli obiettivi, motivazione e coinvolgimento

  6. f)  workshop sui temi trattati

GIORNATA 5

  1. a)  identificazione degli obiettivi, dei requisiti e della strategia per la realizzazione del progetto

  2. b)  individuazione dei contenuti del progetto e dei “deliverables”

  3. c)  leadership del project manager all’interno del team e verso gli “attori” esterni

  4. d)  equilibrio e capacità relazionali del project manager

  5. e)  competenze peculiari del project manager: creatività e gestione dei conflitti

  6. f)  interrelazione tra il progetto, funzioni aziendali e business della società

  7. g)  workshop sui temi trattati

GIORNATA 6

  1. a)  “stakeholders”: individuazione, aspettative e condizionamenti da parte degli “attori” interni ed esterni alla realizzazione del progetto

  2. b)  leve del project manager per il governo del progetto

  3. c)  livelli di coordinamento: progetto, programma, portafoglio

  4. d)  certificazione professionale dei project manager (ipma competence)

  5. e)  test interattivo finalizzato alla verifica e approfondimento delle competenze acquisite

  6. f)  discussione dei risultati del test

  7. g)  riesame dei contenuti trattati durante il corso e delle criticità emerse

Per iscrizione scaricare il modulo pROJECT mng ISCRIZIONI