L’azienda investe in energia pulita e punta ad una riduzione delle emissioni di un ulteriore 20% entro il 2020 rispetto al target del 2012.

Ecommerce: 5 punti per il digital retail sostenibile

In occasione del dibattito politico in corso sul cambiamento climatico mondiale, un numero sempre maggiore di aziende sta optando per adottare un’azione determinante a favore dell’ambiente. Tra queste vi è Xerox si sta impegnando per investire in energia pulita e ridurre ancora di più le emissioni di gas serra. Il nostro obiettivo è infatti di ridurre emissioni e consumo energetico di un ulteriore 20% entro il 2020, rispetto al nostro target del 2012.

L’impegno dell’azienda è stato annunciato durante il vertice alla Casa Bianca dal titolo “Climate and the Road through Paris”, come parte dell American Business Act sull’impegno climatico, abbracciato da diverse decine delle più grandi aziende del paese.

Il vertice ha riunito i leader del governo, del settore privato, del mondo accademico, tecnico e delle comunità scientifiche che hanno condiviso visioni e obiettivi per affrontare la sfida dei cambiamenti climatici negli Stati Uniti, così come su scala globale.

Quale azienda leader nel mondo per i processi aziendali e la gestione dei documenti, Xerox si è impegnata per molti anni nei continui e decisi miglioramenti ambientali. Tra il 2003 e il 2012, ad esempio, ha tagliato l’emissione di gas serra del 42% e il consumo energetico del 31%.

Ma questo è più di un impegno a favore del cambiamento climatico: Xerox è pienamente coinvolta. Si potrebbe dire l’impegno per l’ambiente della società ha avuto inizio nel 1969 quando ha introdotto funzioni di risparmio energetico nelle fotocopiatrici.