Home News Google Cloud Bigtable: immagazzinamento Big Data e Analytics secondo Google

Google Cloud Bigtable: immagazzinamento Big Data e Analytics secondo Google

-

Tempo di lettura: 2 minuti

In un momento in cui le aziende sono sempre più focalizzate sui dati e con l’ Internet of Things (IoT) ormai alle porte, le società e le organizzazioni data-driven devono specializzarsi nel trarre intuizioni utili ed efficaci dai dati a loro disposizione. In questo contesto, il tempo dedicato alla costruzione e alla gestione di un’infrastruttura, piuttosto che allo studio di nuove applicazioni, rappresenta un’opportunità persa. Per questo Google lancia oggi Google Cloud Bigtable – un servizio di database NoSQL, fully-managed, con prestazioni elevate e completamente scalabile, offerto attraverso le API open-source Apache HBase , lo standard di settore. Il nuovo sistema è fornito da Bigtable , lo stesso database che supporta quasi tutte le più famose applicazioni di Google.

Google Cloud Bigtable eccelle nell’immagazzinamento massiccio di dati, nell’analytics e nei carichi di lavoro con inserimento di grandi volumi di dati.  È l’ideale per le aziende e le organizzazioni data-driven che devono gestire enormi volumi di dati, come le aziende che operano nel settore finanziario, nell’AdTech, in quello dell’energia, biomedico, e delle telecomunicazioni.

Cloud Bigtable offre i seguenti benefici:

  • ·Performance: con una latenza di pochi millesimi di secondo e prestazioni per dollaro più che raddoppiate rispetto ad alternative NoSQL unmanaged.
  • ·Interfaccia Open Source: poiché a Cloud Bigtable si accede attraverso le API di HBase, è integrato naturalmente con molti dei  big data esistenti e con l’ecosistema Hadoop, e supporta i prodotti big data di Google. I dati, inoltre, possono essere importati o esportati dai cluster HBase esistenti attraverso semplici strumenti di inserimento massivo che si avvalgono di formati standard per il settore.
  • ·Costi contenuti : fornendo un servizio fully-managed, il prezzo di Cloud Bigtable è davvero contenuto, la metà rispetto a quello dei suoi diretti concorrenti.
  • ·Sicurezza: Cloud Bigtable è costruito con una strategia di archiviazione dotata di opzione di replica, e tutti i dati sono criptati sia in movimento sia a riposo.
  • ·Semplicità : il processo di creazione o riconfigurazione di un cluster Cloud Bigtable richiede l’utilizzo di una semplice interfaccia utente e può essere completato in meno di 10 secondi. Le dimensioni dell’archivio si modificano automaticamente in base ai dati utilizzati, pertanto non sono necessarie complicate valutazioni delle proprie esigenze di archiviazione.
  • ·Maturità : nel corso degli ultimi 10 anni, Bigtable ha supportato le più importanti applicazioni di Google. L’HBase API inoltre è un’interfaccia standard per il settore, in caso di carichi di lavoro operativi e analitici combinati.

Cloud Bigtable

Per aiutare le aziende Cloud Bigtable sin da subito, Google ha da subito istruito una serie di Partner così da poter soddisfare le diverse esigenze di archiviazione dei clienti.

Redazione BitMAThttps://www.bitmat.it/
BitMAT Edizioni è una casa editrice che ha sede a Milano con una copertura a 360° per quanto riguarda la comunicazione rivolta agli specialisti dell'lnformation & Communication Technology.
  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    Accelera l'adozione dell'AI per il monitoraggio infrastrutturale

    Covid: accelera l’adozione dell’AI per il monitoraggio infrastrutturale

    Nel 2020 il mercato vale 240 milioni di euro, il 20% in più rispetto al 2019
    Pensiero sistemico: dati real time per un approccio olistico alla gestione

    Pensiero sistemico: dati real time per un approccio olistico alla gestione

    Ogni parte di un’organizzazione, inclusi partner e clienti, deve utilizzare dati di alta qualità e affidabilità
    Reti e sicurezza: i pericoli del lavoro da remoto

    Reti e sicurezza: i pericoli del lavoro da remoto

    Priorità cambiate improvvisamente, scarsa visibilità di rete e mancanza di tempo
    ATON IT

    ATON IT avvia un corso di formazione gratuito in Cyber Security per disoccupati e...

    Sviluppato con Regione Lazio e FSE (Fondi Sociali Europei), il progetto nasce con l’intento di favorire il reinserimento nel mondo del lavoro di residenti disoccupati/inoccupati del territorio
    Settore bancario britannico: agile anche sotto pressione

    Settore bancario britannico: agile anche sotto pressione

    Il 78% degli intervistati si è detto sorpreso di quanto bene la propria istituzione abbia saputo rispondere alla crisi