Il Gruppo Hera riduce i costi del 40% grazie a Nuance

A seguito della propria espansione, il Gruppo Hera, local utilities italiana che opera principalmente nei settori Ambiente (raccolta e trattamento rifiuti), Energia (distribuzione e vendita di energia elettrica e gas) e Idrico (acquedotto, fognature e depurazione), aveva l’esigenza di coordinare e migliorare le efficienze dei processi di stampa derivanti da una struttura integrata, ma  dislocata sul territorio. L’azienda necessitava inoltre il bisogno di integrare un sistema automatizzato e controllato per la produzione di stampe e copie che conducesse ad una riduzione dei consumabili e dei servizi di manutenzione applicati alle macchine.

Per questo, dopo un’attenta attività di scouting, il Gruppo Hera ha deciso di affidarsi alla tecnologia Nuance. In particolare, nelle 8 aree territoriali dell’Emilia Romagna, il Gruppo ha implementato Equitrac Express, soluzione personalizzabile in grado di definire regole, facilmente applicabili e utilizzabili dagli utenti dislocati in tutte le sedi. La scelta del software Nuance deriva inoltre dalla possibilità di stampare e di fotocopiare utilizzando un unico badge (controllo sui costi e sui processi di gestione) anche da remoto,  e per la possibilità di stabilire regole di stampa che indirizzino in modo automatico verso l’utilizzo del bianco e nero, consentendo infine di poter scegliere di stampare a colori. (controllo e riduzione dei  materiali consumabili).

La scelta di rinnovare e ridurre il parco macchine, insieme all’integrazione della soluzione Equitrac hanno determinato un impatto economico fortissimo e favorito un miglioramento tecnologico che ha permesso di utilizzare dispositivi più performanti rispetto alle stampanti locali ad uso individuale. La naturale e conseguente evoluzione si evidenzia in una interessante riduzione dei costi , una migliore gestione delle operazioni  e dei processi di stampa ed un maggiore controllo nella gestione dei centri di costo. Le valutazioni effettuate dopo un solo anno dall’attivazione del progetto evidenziano un risparmio del 35 – 40% sui costi precedenti.

In un’ottica di maggiore efficienza – ha commentato Carlo Sussi, Facility Manager del Gruppo Herail risparmio ottenuto del 40% circa sui costi rappresenta un ottimo risultato, insieme alla razionalizzazione di un sistema che ha permesso di ottimizzare l’utilizzo degli apparecchi da parte di un personale dislocato in numerose sedi distribuite su 6 diverse province”.

A seguito degli ottimi risultati ottenuti, Hera prevede nei prossimi anni l’integrazione delle attività di digitalizzazione attraverso operazioni di dematerializzazione che potranno contribuire a snellire ulteriormente i processi di gestione, contribuendo quindi anche a migliorare l’impatto ambientale.