Deep Security garantisce sicurezza alla nuova infrastruttura IT virtualizzata sia lato server che lato desktop

Tempo di lettura: 2 minuti

Hypo Alpe Adria Bank Italia, con sede a Tavagnacco in provincia di Udine, aveva la necessità di mettere in sicurezza i propri sistemi informatici che, come quelli di molti istituti, sono costantemente bersagliati dagli attacchi dei cybercriminali intenzionati a mettere le mani sul denaro. La banca aveva inoltre l’obiettivo di aumentare le performance applicative e migliorare l’accesso alle informazioni, ma anche ridurre i tempi e i costi per il provisioning di nuovi posti di lavoro.

Per questo, la nuova infrastruttura IT completamente virtualizzata e in cloud privato è stata protetta da Deep Security, la piattaforma Trend Micro per una sicurezza dei server completa, adattativa ed estremamente efficiente, che protegge le applicazioni e i dati aziendali da violazioni e interruzioni dell’attività senza costose patch d’emergenza e in modalità agentless.

La soluzione implementata tra settembre 2013 e giugno 2014 ha permesso inoltre all’istituto un utilizzo più efficiente delle risorse e una densità di macchine virtuali superiore rispetto alle soluzioni tradizionali, semplificando le operazioni di sicurezza e garantendo allo stesso tempo il ROI dei progetti di virtualizzazione e cloud.

L’implementazione di Deep Security ha inoltre permesso a Hypo Alpe Adria Bank di virtualizzare tutti i desktop, inclusi quelli degli sportellisti, senza esporli a rischi di sicurezza e senza intaccare l’operatività. Gli sportelli al pubblico rappresentano la parte più difficile in un progetto di virtualizzazione, per la velocità e l’efficienza con la quale i desktop virtuali si devono interfacciare con le periferiche fisiche contigue alla postazione, come ad esempio le stampanti o gli scanner.

Finalmente abbiamo a disposizione dei dati completi su tutta la nostra infrastruttura e abbiamo la certezza di avere sempre l’ultima patch disponibile, che ci mette al sicuro da tutti i tipi di malware, sia sui server fisici che virtuali – ha commentato Marco Cozzi, Responsabile sistemi informativi di Hypo Alpe Adria Bank – Siamo soddisfatti perché Deep Security è una piattaforma di sicurezza agentless, progettata per risolvere i problemi del data center sia negli ambienti fisici che virtuali”.