Unificata l’esperienza utente indipendentemente dal dispositivo. Explorer sarà sostituito da Project Spartan, mentre Cortana sbarca su PC. Non mancano gli ologrammi!

Tempo di lettura: 2 minuti

Con l’arrivo di Nadella come nuovo CEO di Microsoft molto finora è cambiato per il colosso statunitense e molto cambierà anche in futuro. Non poteva che subire la stessa ventata d’innovazione anche Windows 10, il sistema operativo targato Microsoft.

Si nota innanzitutto che la piattaforma – che dovrebbe diventare la release definitiva salvo particolari cambiamenti dell’ultimo minuto – si caratterizza per essere gratis (solo per il primo anno) per coloro che utilizzano già Windows 8.1, Windows 7 e Windows Phone 8.1. Altro importante cambiamento è l’eliminazione di rilasci programmati ogni 3-4 anni del sistema operativo, ma piuttosto – sull’onda di Apple e Google – si evidenzieranno continui aggiornamenti per restare al passo con l’evoluzione del mercato e dei prodotti.

Windows_Product_Family

Torna il tasto Start, migliorate anche le funzioni di multitasking e l’interfaccia. Elementi questi che contribuiranno a permettere agli utenti di vivere la medesima esperienza indipendentemente dal tipo di device utilizzato, grazie anche ad un unico Store per le applicazioni. Office, in tutta la sua potenza, sbarca addirittura sui device dagli schermi più piccoli, permettendo così all’utente di scrivere, sempre e ovunque.

Cortana: più brava e utilizzabile anche su PC e tablet
L’assistente virtuale Cortana, ulteriormente migliorata, entra anche nel mondo dei PC e dei tablet, comparendo nella barra in basso.  Sarà cosi possibile dettare una mail, ordinare le foto chiedendolo, oppure avviare una determinata presentazione interrogando Cortana. L’assistente potrà anche segnare appuntamenti o avviare il lettore musicale e selezionare il genere di brani da ascoltare.

Windows_10_-_screenshot

Project Spartan: sostituirà Explorer!
Il nuovo Browser, che sostituirà Explorer, si caratterizza ancora una volta per uniformare l’esperienza tra smartphone, tablet e pc. Sarà rinnovato nell’estetica e nei contenuti tecnologici: offrirà la possibilità di inserire commenti mediante tastiera o penna direttamente sulla pagina Web e di condividerli facilmente con gli amici, ma anche una modalità di lettura priva di distrazioni, che visualizza l’articolo con un layout semplificato offrendo una migliore esperienza di lettura per contenuti Web online e offline. Anche in Project Spartan satà integrata Cortana.

Gaming
La piattaforma Xbox sarà “avvicinata” a Windows, integrando così la console al PC. Steam sbarcherà invece su Windows, permettendo di migliorare la performance dei giochi.

HoloLens: inizia l’era degli ologrammi!
A stupire tutti sono stati gli HoloLens. Si tratta di particolari occhiali in grado di rappresentare un mondo del tutto tridimensionale attraverso ologrammi resi “reali” da Windows Holographic. Come prima piattaforma informatica olografica al mondo, Windows 10 include infatti una serie di API che permettono agli sviluppatori di creare esperienze olografiche nel mondo reale. Come? grada il video!

Vogliamo che Windows 10 passi alla storia come la migliore creatura che Microsoft abbia mai fatto” ha dichiarato Nadella nel corso della conferenza di presentazione.

A giudicare sarà il pubblico, ma la via sembra essere quella giusta…