Non è ancora noto quando, ma presto sarà disponibile la versione Web dell’app di messaggistica più diffusa

E se WhatsApp fosse disponibile nella versione web? Android World, sito specializzato olandese, ha individuato nel codice della versione 2.11.471 la presenza del servizio WhatsApp Web. Ulteriore indizio è rappresentato dalla pagina web.whatsapp.com, che richiede un account Google per il login.

Un punto a sfavore dell’app di messaggistica più utilizzata, è la sua esclusiva compatibilità con gli smartphone, in quanto l’account dell’utente è strettamente legato al numero di telefono.

Nonostante da tempo esista la possibilità di utilizzare l’applicazione tramite PC utilizzando software di terze parti, l’azienda non offre nessuna versione desktop nativa. Con Whatsapp Web questa limitazione potrebbe però essere eliminata.

Android World ha inoltre creato uno screenshot che mostra come il sistema dovrebbe identificare le connessioni effettuate tramite Chrome per OS X e Windows.

Siccome WhatsApp non richiede l’inserimento di nome utente e password, una possibile soluzione potrebbe essere l’uso del protocollo OAuth.

Il client web invia la richiesta d’accesso al client mobile, dopodichè l’utente darà l’ok per l’accesso dopo aver eventualmente effettuato la scansione di un QR code. Curiosità: il sito web chiede un account Google, invece di un account Facebook.