Il CEO di Xiaomi ha annunciato le sue ambizioni: divenire il primo produttore di smartphone al mondo in 5 anni

Tutti gli eventi in programma per il primo anno di Xiaomi in Italia

L’azienda di telefonia mobile cinese è divenuta il terzo produttore di smartphone al mondo dal punto di vista delle vendite, e il tutto in soli quattro anni di attività. C’è anche da sottolineare che il loro mercato sino ad oggi si è sviluppato solo in alcuni scenari asiatici, quindi hanno ampie possibilità di espansione.

Xiaomi raggiungerà la prima posizione in fatto di vendite unitarie nel settore degli smartphone entro i prossimi cinque o al massimo dieci anni” afferma Lei Jun, CEO della società. Semplice provocazione o statistica ben ponderata? Se guardiamo i numeri, probabilmente si tratta di una via di mezzo: oggi conta 70 milioni di utenti, numero che crescerà fino a 200 in prospettiva fine 2015.

Hugo Barra, ha fiutato l’occasione tempo fa, lasciando niente meno che Google per approdare in Cina. La sua assunzione è vista proprio in ottica di espansione, visto che cercherà di spingere il brand cinese nei mercati internazionali.

Ad oggi è impensabile che Xiaomi risulti prima di Apple o addirittura di Samsung, ma ricordiamo che stiamo parlando di un mercato in rapida evoluzione in cui tutto può succedere.