Milano diventa così una delle città europee all’avanguardia in questo ambito

Tempo di lettura: 1 minuto

ATM, la società di trasporti milanese, diventa più digitale. Alla luce del sempre più vicino EXPO 2015, l’obiettivo della società è quello di smaterializzare gli abbonamenti e ticket, caricandoli e pagandoli attraverso lo smartphone. Questo sarà possibile grazie all’accordo firmato oggi da ATM e PosteMobile, volto appunto a favorire il passaggio dalla “carta” all’elettronico.

Gli utenti di Poste Italiane possono – entro fine mese – acquistare una speciale sim che, grazie all’integrazione con i servizi BancoPosta, permette di comprare e caricare gli abbonamenti direttamente sul dispositivo mobile. All’utente basterà quindi avvicinare il proprio device vicino ai tornelli del metrò o alle macchine per convalidare i biglietti sui mezzi di superficie. L’iniziativa, assicurata sia per gli smartphone che normali cellulari, verrà successivamente estesa agli utenti Tim e Vodafone e consentirà di acquistare anche i biglietti singoli.

La prima fase di sperimentazione riguarderà le stazioni “più cittadine”a cui si aggiungeranno Rho-Fiera e Assago. Per le altre più lontane si dovrà aspettare qualche mese. Una volta che il nuovo sistema sarà a regime, Milano diventerà una delle prime città europee all’avanguardia in questo settore.