Home News Leak e privacy: i consigli di Snowden sulla sicurezza

Leak e privacy: i consigli di Snowden sulla sicurezza

-

Tempo di lettura: 2 minuti

Ricevere consigli sulla sicurezza informatica da Edward Snowden dovrebbe renderci più consapevoli e preparati alle minacce cui siamo esposti. Il pane quotidiano per l’ex tecnico della CIA ed ex collaboratore di Booz Allen Hamilton, diventato celebre per aver rivelato i dettagli dei progetti Prism e Tempora, parte di un programma segreto di sorveglianza di massa americano e britannico. Il New York Festival è stato l’evento durante il quale Snowden ha risposto a domande sui temi della privacy e dello spionaggio informatico. Tre sono i consigli fondamentali che dovremmo seguire.

1. “Siamo arrivati al punto che dobbiamo giustificare la protezione dei nostri dati, mentre sono i Governi e i servizi di sicurezza che devono dare Edward-Snowden-posespiegazioni in merito al furto di dati e allo spionaggio non autorizzato”. Esordisce così il tecnico informatico, affermando che le intrusioni dei governi nella privacy dei cittadini non sono sempre volte a garantire la loro sicurezza, come hanno dimostrato le sue rivelazioni. Si rende allora necessaria una riforma delle politiche di governo, in un sistema in cui tutto è potenzialmente controllabile, ma non dev’essere legittimo controllare tutto.

2. Proteggere file e archivi, cifrare i file: è l’estrema ratio contro le violazioni online e offline. Snowden si rivolge a chi usa il cloud e consiglia di scegliere piattaforme che permettono, appunto, la cifratura dei dati, come SpiderOak.

3. Evitare i social network, un consiglio che potrà sembrare paradossale. Iscriversi a uno qualsiasi di essi, però, vuol dire cedere i propri dati, renderli pubblici – prevalentemente per motivi commerciali – e quindi vulnerabili. Per proteggere le proprie conversazioni Snowden consiglia di usare servizi email criptati come Hushmail, affidarsi a browser che possono impedire il tracciamento dei dati come Epic Browser – anche molti altri, come Firefox, rendono disponibili opzioni per ridurre l’influenza del tracciamento e del behavioural targeting. Altri servizi utili per chiamare evitando intrusioni sono Silent Circle e RedPhone.

  • Newsletter

    Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli aggiornamenti dai portali di BitMAT Edizioni.

  • I più letti

    intelligenze artificiali

    Intelligenze artificiali: quando l’immaginazione supera la realtà

    Analizzati diversi settori nei quali l'intelligenza artificiale diventa sempre più predominante
    Corrado Rossi assume la carica di Direttore Commerciale in Aton IT

    Corrado Rossi assume la carica di Direttore Commerciale in Aton IT

    Corrado Rossi inizia la sua carriera professionale nel 1984 come programmatore in una software house, per poi trascorrere circa dieci anni in Olivetti all’interno...
    I servizi web a cui accedono i dipendenti sono un rischio per la sicurezza

    I servizi web a cui accedono i dipendenti sono un rischio per la sicurezza

    Dai servizi di messaggistica ai social media, possono essere veicolo di frodi online
    KOOKAÏ: trasformazione digitale con GTT Communications

    KOOKAÏ accelera la trasformazione digitale con GTT Communications

    Il marchio di moda femminile si affida ai servizi gestiti di SD-WAN e di connettività
    Crowdfunding: la giusta cultura digitale potrebbe portare l'Italia in testa alla classifica europea

    Crowdfunding: in Italia manca la cultura digitale

    La giusta cultura unita alla grande ricchezza privata potrebbe portarci in testa alla classifica europea